Fase 2, autisti preoccupati: "Provvedimenti forti e decisi"

Firenze, RLS e RSU Ataf dopo l'aggressione di ieri in via Baracca alla fermata del 56: "Situazione molto grave e andrà a peggiorare dopo il 4 maggio"


Avevamo già riportato ieri, se segnalazione del consigliere comunale Draghi, la vicenda dell'autista Ataf aggredito in via Baracca a Firenze. C'è preoccupazione tra gli addetti ai lavori del trasporto pubblico: cosa succederà dal 4 maggio in poi?

Stamani gli RLS e la RSU di Ataf gestioni hanno sottolineato in una nota che la situazione oramai è "divenuta insostenibile e che sicuramente andrà peggiorando a partire dal 4 maggio con l’inizio della FASE 2".

Poi il racconto dell'epidosio di ieri pomeriggio. "Ci racconta un collega (purtroppo non è la prima volta che ci giungono notizie di questo tipo), che giunto alla fermata Baracca Gori della linea 56 di fronte alla Caritas, viaggiando già oltre il limite della capienza con circa 15 persone a bordo, trovando altre 10/12 persone di cui una senza la mascherina obbligatoria, invitava il signore ad indossarla, questo lo aggrediva sia con offese pesanti, ed anche con calci e pugni per fortuna solo alla vettura.

Alla luce di quanto descritto sopra, preoccupati per quanto possa succedere dalla prossima settimana, siamo a chiedere con forza dei provvedimenti forti e decisi per arginare il problema che purtroppo inizia ad essere di una pericolosità MOLTO GRAVE".

Redazione Nove da Firenze