Empoli: eredità da un milione per cani e gatti abbandonati

Accettato in Comune (con voto contrario di Fratelli d'Italia e Lega) il lascito di un'anziana: un milione di euro, fra denaro liquido e immobili, a condizione che l'ente impieghi questi soldi per la costruzione di un canile e di un gattile e si occupi delle tombe di famiglia


EMPOLI – È stato accettato con beneficio di inventario il lascito derivante dal testamento di una signora anziana deceduta nel 2016 a Empoli, la quale ha lasciato all’ente circa un milione di euro, fra denaro liquido e immobili, a condizione che il Comune di Empoli impieghi questo denaro per la costruzione di un canile e di un gattile per cani e gatti abbandonati e che si occupasse della manutenzione e del decoro della sua tomba, di quella del marito e dei suoceri.

Ieri sera, lunedì 4 novembre, l’accettazione dell’eredità con beneficio di inventario è stata portata al voto del Consiglio Comunale.

Al termine del dibattito hanno votato a favore Partito Democratico, Questa è Empoli, FabricaComune per la Sinistra e Movimento 5 Stelle; voto contrario da parte di Fratelli d’Italia Centrodestra per Empoli e della Lega per Salvini.

A questo punto l’ente provvederà ad accettare l’eredità dal notaio che sta curando la pratica e inserirà nei prossimi provvedimenti di programmazione interventi atti ad attuare le volontà della defunta, almeno con le somme subito disponibili.

Redazione Nove da Firenze