Emergenza neve: ancora frazioni senza elettricità e strade interrotte

A Cutigliano le Misericordie montano la struttura per accogliere i volontari in arrivo. E-Distribuzione di nuovo al lavoro in Garfagnana per il ripristino del servizio elettrico


FOTOGRAFIE — Misericordie in azione per tutta la giornata sulla Montagna Pistoiese, dove la situazione resta critica. Col buio le attività sono state ridotte per sicurezza al minimo indispensabile, come le emergenze sanitarie, ma domattina arriveranno altri volontari, così proprio in questi minuti si sta montando a Casotti di Cutigliano, accanto al Centro Operativo Comunale la struttura della ‘Segreteria’ attraverso la quale le nuove squadre potranno essere incorporate nella colonna di protezione civile regionale; alle Misericordie spetta infatti in questi giorni il coordinamento di turno delle forze del volontariato di protezione civile. In azione oggi anche due bobcat delle Misericordie e un mezzo spargisale, mentre la neve ha continuato a cadere per tutta la giornata. I volontari hanno dovuto lavorare per liberare un varco davanti alla sede della Misericordia di Abetone. Di nuovo problemi per la rete elettrica con diverse frazioni in black out; critica anche la situazione dei collegamenti per gli alberi che via via cedono sotto il peso della neve, interrompendo la viabilità.

“La situazione è in continua evoluzione – dice Federico Bonechi, responsabile della protezione civile delle Misericordie della Toscana – si cerca di tenere le strade percorribili, anche per consentire i ricambi a chi sta lavorando quassù, ma un albero viene tolto e poco dopo ne cade un altro. E la neve continua a scendere. Col buio abbiamo ridotto l’attività al minimo, ma domattina ripartiremo appena farà giorno e sicuramente faremo arrivare altri volontari a dare una mano. Quella che abbiamo davanti sarà una lunga notte.”

L’intensa ripresa delle nevicate, che dalla serata di ieri hanno interessato la fascia appenninica dell’Italia centrale e in particolare di nuovo la Garfagnana, ha provocato altri danni alle linee elettriche a causa della caduta di alberi ad alto fusto, situati al di fuori delle fasce di rispetto dagli elettrodotti. I disservizi elettrici interessano alcune frazioni e le zone più isolate nei territori comunali della Garfagnana e, in parte, della Mediavalle (in particolar modo, Fabbriche di Vergemoli, Careggine, Castiglione di Garfagnana, Sillano Giuncugnano, San Romano in Garfagnana, Bagni di Lucca, Pescaglia, Molazzana, Gallicano, Borgo a Mozzano). In tutte le circostanze, si tratta di gruppi di utenze circoscritti in termini numerici ma sparsi e diffusi da un punto di vista geografico. La task force di E-Distribuzione, composta da oltre 100 persone, tra tecnici e operativi, e da 30 mezzi speciali, è al lavoro fin dalla prima mattina, anche in considerazione delle dichiarazioni di allerta emanate dalle Autorità competenti, con lo scopo di rialimentare i clienti senza energia nel più breve tempo possibile. Sono già state eseguite manovre in telecomando che hanno consentito di rialimentare diversi gruppi di utenze. Le operazioni sul posto consistono nella “ritesatura” dei cavi elettrici abbattuti e nella posa di gruppi elettrogeni, laddove le riparazioni siano particolarmente complesse e richiedano tempi più lunghi. Sono stati già messi a disposizione o movimentati oltre 100 gruppi elettrogeni.

Il lavoro di E-Distribuzione proseguirà fino al pieno ripristino del servizio elettrico, operando nel rispetto delle procedure di sicurezza che questi delicati interventi richiedono. La ripresa del servizio elettrico è legata anche alle condizioni di viabilità, che rendono alcuni luoghi di intervento irraggiungibili: in queste situazioni specifiche si interverrà non appena le condizioni lo consentiranno. Tutti gli interventi sono realizzati in costante coordinamento con le Istituzioni regionali e locali, la Prefettura e la Protezione Civile, con cui si stanno concordando gli interventi nelle aree di difficile accessibilità. E-Distribuzione ricorda che, per la segnalazione dei guasti, è possibile contattare il numero verde 803.500, indicando il codice POD (nel formato IT001E…) della propria utenza riportato nella bolletta elettrica. Inoltre, è possibile ricevere informazioni anche sui canali social Facebook e Twitter di E-Distribuzione nonché sul sito web dove, nella sezione “interruzione di corrente”, è a disposizione la "mappa delle disalimentazioni" che fornisce dati in tempo reale sullo stato della rete elettrica. 

Redazione Nove da Firenze