Emergenza Coronavirus: garantita la continuità dei servizi essenziali

Continua la raccolta dei rifiuti e tutti i servizi di SILFI Spa. Sospensione per esumazioni ed estumulazioni


A seguito delle misure di prevenzione e tutela emanate dal Dpcm per il contenimento del contagio da Coronavirus, l’attività di Alia Servizi Ambientali subisce delle variazioni, pur mantenendo inalterati il porta a porta e/o con contenitori stradali. Nessuna variazione per l’attività di spazzamento stradale con divieto di sosta, secondo i calendari e le cadenze previste, di cui Alia si impegna a garantire la continuità.

SILFI Spa garantisce la continuità e la regolarità dei propri servizi: dall’illuminazione pubblica ai servizi on line dei Comuni metropolitani gestiti, dagli impianti semaforici al Contact Center 055.055, dai pilomat alle telecamere alle colonnine di ricarica dei veicoli elettrici. SILFI Spa richiede la massima collaborazione da parte di tutti i cittadini, invitandoli a continuare a segnalare eventuali guasti all'illuminazione pubblica, ai semafori e agli altri servizi.

Anche i Consorzi di Bonifica regionali, riuniti in ANBI Toscana, si sono attivati per dare tempestiva risposta alle misure previste dal Governo per il contrasto alla diffusione del nuovo Coronavirus. In risposta a quanto previsto dal Dpcm del 9 marzo con le ‘Misure per il contrasto e il contenimento sull’intero territorio nazionale del diffondersi del virus COVID-19’, tutti i sei Consorzi di Bonifica della Toscana hanno disposto la chiusura al pubblico di tutti gli uffici consortili fino a data da destinarsi. I consorzi però rassicurano: a tutte le richieste sarà dato riscontro, compatibilmente con la situazione emergenziale e la conseguente organizzazione del lavoro. Si potrà contattare telefonicamente o via email il proprio Consorzio di riferimento per tutte le informazioni. Sono garantiti, ovviamente, tutti gli interventi urgenti di manutenzione su corsi d’acqua, fiumi e canali, il servizio di piena e il controllo del territorio durante le allerte meteo.

«Ringraziamo tutti i nostri utenti per la comprensione. Si tratta di una fase di estrema criticità per il Paese che va affrontata con una grande senso di responsabilità da parte di tutti – spiega il presidente di ANBI Toscana Marco Bottino -. Ovviamente siamo attenti anche sul fronte interno a tutela dei nostri dipendenti ma vogliamo garantire il più possibile continuità di comunicazione: i Consorzi continueranno a dare risposta alle necessità dei cittadini».

Considerato il grave stato di emergenza sanitaria di rilevanza internazionale, causato dalla diffusione epidemiologica del Covid-19, il Comune di Barberino Tavarnelle ha deciso di procedere con la sospensione delle esumazioni e delle estumulazioni.

“Interrompiamo tutte le operazioni che consentono di recuperare i resti dei defunti sepolti nel terreno o in muratura – dichiara il sindaco David Baroncelli - è il momento di osservare con la massima scrupolosità le norme e le limitazioni che ci vengono indicate dal Governo”.

In ottemperanza alle misure restrittive del Decreto della Presidenza del Consiglio dei Ministri per il contenimento e il contrasto alla propagazione del Coronavirus, la giunta Baroncelli raccomanda ai cittadini che si dovessero recare nei cimiteri del territorio comunale di limitare il più possibile gli spostamenti, di raggiungere i camposanti solo ed esclusivamente in forma individuale (evitando gruppi e assembramenti) e soprattutto di rispettare con il massimo rigore le distanze di sicurezza di almeno un metro, determinate dalle prescrizioni governative.

“La priorità è fermare il contagio – aggiunge il sindaco - tutelare la salute delle persone, dai più giovani ai più anziani, rispettare la prima regola che ci viene raccomandata ogni giorno: restare a casa, pur con qualche sacrificio, non muoversi, non uscire, credere che questo isolamento forzoso, disposto dal Dpcm, potrà salvarci riducendo il rischio del contagio”.

Redazione Nove da Firenze