ELF CIV SBK: Michele Pirro Campione 2019, Savadori vince Gara 2

Team Nuova M2 Campione Italiano con Eddy La Marra nel National Trophy. Filippo Rovelli conclude settimo e lotta per il titolo SSP300 con ParkinGO. Moto3: il podio è Spinelli, Fusco e Surra. Emozioni in SS600: vince Federico Fuligni. Premoto 3: Bianchi a 3 punti dalla vetta. SS300: 2 millesimi regalano la vittoria a Bertè. Sul podio Vocino e Brianti


Scarperia, 22 Settembre 2019– Un titolo conquistato in SBK. Grandi vittorie e campionati apertissimi nelle altre categorie. L’ELF CIV ha regalato grande emozioni al Mugello.

L’ELF CIV ha regalato grande emozioni al Mugello, a cominciare dalla vittoria di Savadori e dal titolo di Campione ELF CIV SBK 2019 ottenuto da Michele Pirro. L’alfiere Aprilia Nuova M2 Racing ha messo in mostra tutto il suo valore, andando a vincere una gara condotta in testa dall’inizio alla fine. Dietro di lui seconda posizione per l’alfiere Ducati Barni Racing, risultato che consente al Tester di Borgo Panigale di laurearsi Campione italiano con un round d’anticipo in una stagione trionfale. 7° titolo italiano per Pirro, 4° nella categoria SBK. Terza posizione per la BMW Tutapista di Andrea Mantovani, bravo a tenere testa a Pirro per buona parte della gara salvo poi arrendersi al ritmo del pugliese nelle fasi finali. In classifica di campionato Pirro è campione con 235 p. davanti a Savadori 173 p. con Zanetti (6° in gara) terzo a 108 p.

Domenica mattina uggiosa al Mugello Circuit con l’asfalto bagnato da tutta la pioggia caduta nel corso della notte. Nel National Trophy 1000 partenza perfetta per Eddi La Marra che ha l’occasione di chiudere il campionato con una gara di anticipo. Breve bagarre per il primo posto con La Marra che ha la meglio e si mette davanti a tutti con la sua Aprilia RSV4 1100 mantenendo la posizione fino alla fine. La vittoria di oggi gli permette di aggiudicarsi il titolo con ben un round di anticipo. Eddi La Marra torna alla vittoria dopo la piena riabilitazione a seguito del grave incidente occorsogli nel 2013. Alex Sgroi scatta benissimo dalla quarta casella della griglia. Corre tutta la gara incollato al compagno di squadra, si mette in seconda posizione e protegge l’amico da possibili attacchi da dietro. Chiude secondo e sale sul podio per la prima volta a seguito di una intera stagione di sviluppo in sella alla sua Aprilia RSV4 1100. Storico “uno – due” per Nuova M2 Racing che mette due piloti sui gradini più alti del podio nel giorno della vittoria in campionato.

Su una pista dall’asfalto misto,asciutto/bagnato, con percorso ridotto di 2 giri dalla direzione, si è corsa oggi la Gara 2 del 5° round tricolore all’Autodromo del Mugello. La gara è stata complessa per i piloti ParkinGO Kawasaki. Tom Edwards che ieri aveva ottenuto un fantastico secondo posto è stato coinvolto incolpevolmente in una caduta da Costantino (Yamaha) e non è riuscito a completare il primo giro. Nonostante le proibitive condizioni dell’asfalto la gara è stata bellissima con un susseguirsi di sorpassi e giri veloci. Filippo Rovelli ha preso una buonissima partenza, alzando saggiamente la moto per evitare l’arrembante Vocino (Yamaha) e la possibile caduta. Il pilota ParkinGO si è accodato in 4° posizione dietro a Bertè (Yamaha), Vocino e Brianti (Kawasaki). Rovelli è un po’ calato non riuscendo a rimanere nel gruppo dei primi 5 piloti che facevano l’andatura a gran ritmo. Al sesto giro mentre stava rimontando è andato lungo alla seconda variante, riuscendo comunque a rimanere in pista e a concludere settimo, incamerando punti importanti in un gara difficile, rimanendo a stretto contatto di classifica con Brianti che grazie al terzo posto di oggi è il nuovo leader della Campionato con 3,5 punti di vantaggio su Rovelli. Ha vinto Matteo Bertè che ora è terzo in classifica. Il Campionato si deciderà a Vallelunga con le 2 gare in programma il 5 e 6 ottobre.

Perentorio Nicholas Spinelli in Moto3. L’alfiere dell’Honda Oscar Performance è andato a vincere oggi al Mugello in una gara dove, partito male (11° al primo giro) ha messo in mostra un gran ritmo, andando a rimontare e inserendosi in un nutrito gruppo di pretendenti alla vittoria, salvo poi riuscire a dare negli ultimi giri quello strappo che gli ha permesso di arrivare primo con un certo margine al traguardo. Dietro di lui seconda posizione per Raffaele Fusco (TM RGR Junior team)) con il terzo gradino del podio andato ad Alberto Surra (Team Minimoto). Sorride ancora di più Spinelli perché la vittoria, unita alla caduta nell’ultimo giro di Kevin Zannoni (RGR TM Racing Factory Team) lo lancia in classifica di campionato, dove con un solo round rimasto è in vetta con 169 p. davanti a Surra 130 p. con Zannoni a 121 p.

Emozioni in SS600. In una gara interrotta per la bandiera rossa esposta per la pioggia e poi ripartita è stato Federico Fuligni a volare sull’asfalto bagnato del Mugello con la sua Yamaha del team Rosso e Nero riuscendo a piegare Morrentino (Kawasaki RM Racing) secondo e il fratello, Filippo Fuligni (Yamaha Rosso e Nero) terzo. 7° posto finale per Massimo Roccoli (Yamaha Team Rosso Corsa) riuscito a rialzarsi dopo una caduta e 10 ° posizione per Lorenzo Gabellini (Yamaha Gomma Racing). In classifica generale Gabellini è leader con 180 p. davanti a Roccoli con 147 p. e Manfredi con 127 p.

Splendida vittoria di Filippo Bianchi in Premoto3. In una gara condizionata dalla pioggia, il campione in carica con la Brevo del POS Corse, ha messo in mostra tutto il suo talento, riuscendo a stare sempre in scia a Maxwell Toth (Kuja Racing) salvo poi beffarlo proprio nel finale e andando a conquistare la sua prima vittoria in questo 2019. Risultato che unito alle cadute di Lunetta (CS AC Racing) e Farioli (RMU Pasini Racing) riapre il Campionato, con la classifica che vede Lunetta a 162 p. Bianchi a 159 p. e Farioli a 142 p. In gara buon terzo posto di Cristian Lolli (Team M&M).

Testa a testa in SS300, con Matteo Bertè ed Emanuele Vocino affiancati durante tutta la gara in una battaglia che si è risolta solo sotto la bandiera a scacchi a favore del pilota Yamaha ProGP, vittorioso di soli 2 millesimi sul rivale con la Yamaha del GradaraCorse PZ Racing. Terza posizione per la Kawasaki Prodina Ircos di Thomas Brianti, risultato che, unito al 7° posto in gara di Rovelli (Parking Go Kawasaki), consente a Brianti di restare in vetta alla classifica generale con 137 p. davanti a Rovelli a 133,5 con Bertè a 127,5.

L’ELF CIV tornerà il 5 e 6 ottobre per il gran finale di Vallelunga.

Redazione Nove da Firenze