Elezioni: chiusi i seggi, i sondaggi di opinione confermano la maggioranza di governo

Sono iniziati gli scrutini della scheda per le elezioni del parlamento di Bruxelles. Tra un po' le Tv renderanno noti i primi exit poll. Solo più tardi le prime proiezioni dei voti. Domattina si aprono le urne delle Comunali e dei Consigli di Quartiere


Alle 23:00 i seggi elettorali sono stati chiusi. Sono iniziati gli scrutini della scheda per le elezioni del parlamento europeo. Poco dopo la mezzanotte le Tv renderanno noti i primi exit poll. Solo più tardi le prime proiezioni dei voti. Domattina si aprono le urne delle Comunali e dei Consigli di Quartiere.

Intanto possiamo pubblicare qualche dato relativo ai sondaggi di opinione commissionati sino a oggi, ma che non potevano essere resi noti. Secondo le intenzioni di voto rilevate oggi la Lega di Salvini sarebbe il primo partito con il 26/27% dei voti. Il Movimento 5 Stelle scenderebbe alla seconda piazza, con una percentuale oscillante tra il 23 e il 25%, tallonato dal Partito Democratico con il 22%. Forza Italia supererebbe di poco il 10% dei voti espressi, con Fratelli d'Italia appena sopra il 5%. +Europa e la lista di Sinistra non supererebbero il 4%. Elevato il voto disperso tra Verdi e altre liste, che non otterrebbero alcun seggio.

Secondo un altro istituto, le intenzioni di voto odierne rileverebbero la Lega al 29%, con PD e M5S appaiati al 23%, FI sotto il 10%, FdI al 5%, Sinistra e +Europa al 3% e i Verdi poco sopra l'1%.

Altre rilevazioni sono gli Instant poll, sorta di seggi davanti a quelli ufficiali, dove gli elettori vengono inviati a rivotare. Secondo la SWG per La7 la Lega si attesterebbe al 27/30%, il PD al 22,5-24,5%, M5S 21,5-23,5%, FI 9-11%, FdI 5-6%. Quelli invece commissionati dalla Rai darebbero la Lega 28-31%, il Pd 21-24%, il M5S 20-23%, FI 9-11%, FdI 5-6%. Infine la Lega oscillerebbe tra 28,0 e 29%, il PD tra 21% e 24%, il Ms5 tra 18% e 21%, Fi tra 8% e 10%, FdI al 6,5% e +Europa 3,0 % secondo l'Istituto Piepoli.

Che significato politico avrebbero questi risultati elettorali?

La coalizione di governo, quella tra Lega di Salvini e Movimento 5 Stelle raccoglierebbe tra il 51 e il 55% dei voti espressi, confermandosi l'unica in grado di dare "stabilità" al paese, mentre all'opposizione di centro-destra (FI e FdI) oscillerebbe tra il 13 e il 17%. Maggiore soddisfazione nel centro-sinistra (Pd, +Europa e altri di sinistra) che risale al 23, 27% dei voti, dopo la disfatta del 2018. Le altre liste, come detto, sprecherebbero tra il 2 e il 6% dei voti, senza ottenere seggi.

Redazione Nove da Firenze