Aiuto economico in arrivo per i piccoli Comuni: soddisfazione di Anci Toscana

Cerri: "Questi fondi sono come l'ossigeno. Ora speriamo in semplificazione dei procedimenti"


Soddisfazione di Anci Toscana per l'arrivo di nuovi fondi destinati ai Piccoli Comuni, annunciati da Anci ieri a Roma: 40 milioni di euro di risorse nazionali sull’associazionismo comunale del 2019 e circa 1,5 miliardi di euro di risorse comunitarie sul settennato 2021-2027, in arrivo per le aree interne in difficoltà.

“Queste risorse per i piccoli Comuni sono come l’ossigeno per respirare - afferma il responsabile del settore Piccoli Comuni di Anci Toscana Sandro Cerri, sindaco di Montecatini Val di Cecina - Si tratta di fondi vitali per la stessa sopravvivenza di tanti centri che costituiscono l’ossatura del nostro paese e che lottano contro lo spopolamento e la burocrazia”. “Per quanto riguarda le risorse per l’associazionismo comunale - continua - ci auguriamo che siano semplificate le procedure, per sapere con certezza e celerità quali e quante spettino a ciascun Comune. Mentre riguardo ai fondi strutturali europei, salutiamo con soddisfazione questa decisione, che per la prima volta assegna risorse importante alle aree interne e ai piccoli Comuni. Nel frattempo, continueremo ad impegnarci per il riordino e superamento dell'obbligo delle gestioni associate (confermato in ultimo nel Decreto Semplificazioni), per il superamento dei limiti di mandato dei sindaci, gli assetti istituzionali post Legge Delrio, le semplificazione, le politiche e le opportunità per arginare lo spopolamento dei territori e sugli investimenti”.

Redazione Nove da Firenze