Draghi (Fratelli d'Italia): “Torna la De Siervo, ce n'era bisogno?”

Il capogruppo di FdI in Consiglio comunale a Firenze: “Ennesimo dirigente a contratto (ex art 110), dobbiamo valorizzare i dirigenti a ruolo”


“Abbiamo appreso che giusto venerdì scorso il bando per affidare alla Dott.ssa Lucia De Siervo l’incarico di Direttore della Direzione Attività Economiche e Turismo si è concluso e ha dato il suo esito. Così – commenta il Capogruppo dei Fratelli d'Italia Alessandro Draghi – ritornerà a Palazzo vecchio la super consulente di Matteo Renzi, figlia di Ugo de Siervo ex presidente della corte Costituzionale.

Mi chiedo che bisogno ci fosse di un altro dirigente a contratto che comporta ulteriori spese alle casse comunali. Non era possibile affidare l'incarico ad un altro dirigente di ruolo già alle dipendenze del comune?
Ritengo inoltre che un dirigente pubblico dovrebbe essere imparziale e neutrale. Infatti la prima cosa che le sarà domandata, visto il suo importante incarico – conclude il capogruppo di Fratelli d'Italia Draghi – è quale è la sua posizione sul fenomeno “di parte” delle sardine”.

Redazione Nove da Firenze