Rubrica — Giocare in Toscana

Domenica ancora maschere e coriandoli

Oggi contest al Valdichiana Outlet Village. A Vaiano la seconda sfilata. A Badia Prataglia il carnevale delle Sette merende


Carri, maschere, coriandoli: è Carnevale. Proseguono gli appuntamenti colorati per bambini e non solo: sfilate di carri, maschere, musica, animazione. E divertimento.

Pomeriggio di grande spettacolo in Piazza Maggiore al Valdichiana Outlet Village, con la gara delle mascherate dei cantieri del Carnevale, iniziativa giunta alla terza edizione e già affermatasi a pieno titolo tra i più ambiti trofei del Carnevale. La giuria, composta dalla stilista Eleonora Beni, dalla giornalista Bianca Sestini e da Jacopo Lisi, direttore artistico di Salsa Na' Ma', al termine delle spettacolari esibizioni, ha assegnato la vittoria alla mascherata degli Azzurri. Si tratta peraltro della seconda affermazione consecutiva, dopo quella dello scorso anno, mentre alla prima edizione, furono i Rustici ad avere la meglio. All'evento erano presenti il Sindaco di Foiano della Chiana, Francesco Sonnati, il vice Sindaco Jacopo Franci e i presidenti dei 4 Cantieri del Carnevale. Gli eventi di Carnevale al Valdichiana Outlet Village si concluderanno domenica 3 marzo, quando dalle 15, direttamente da Rai YoYo, Oreste Castagna intratterrà tutti i bambini con il “Bumbi live Show”: fantastiche storie, balli e divertimento per i più piccoli in Piazza Maggiore. Per un tuffo nei trascorsi dell’evento foianese, continua la Mostra “Viaggio nel Carnevale di Foiano dal 1900 ad oggi” allestita all’interno del Village, che, in collaborazione con il Comitato organizzatore, i cantieri e l’Amministrazione Comunale, propone alcune delle più significative immagini fotografiche e i costumi che nel tempo hanno caratterizzato la lunga storia di questa gloriosa manifestazione. Ogni domenica sarà attivo il bus navetta, che condurrà i visitatori dal Valdichiana Outlet Village al centro di Foiano, dove si tengono i corsi mascherati.

Secondo appuntamento per il Carnevale 2019 a Vaiano L’associazione Carnevale è pronta a mettere di nuovo in strada i carri preparati per questa edizione. Domenica 24 febbraio la partenza è fissata, come sempre alle 14.30. L’ultima replica sarà domenica 3 marzo. Ospite speciale sarà il coro Il primo raggio di sole diretto da Valentina Lapio. I 5 i carri che sfilano sono carro dei Valletti della Badia, animato dai personaggi in costume che lo precedono, che sfoggia la riproduzione del campanile della Badia di Vaiano. Per la gioia dei bambini c’è il carro dell’Ape Maia e quello dedicato a Frozen e il nuovo personaggio, il coniglietto nero Bing. Sempre per i bambini c’è poi il carro attrezzato con sedili su cui possono salire insieme ai figuranti. Come l’anno scorso infatti le normative di sicurezza vietano la presenza dei bambini sui carri senza le opportune misure. Si tratta quindi di un mezzo sicuro per loro. Come ogni anno le sfilate sono organizzate dall’associazione con il contributo del Comune e di un folto gruppo di sponsor fra aziende e privati. Il percorso parte alle 14.30 da via Mazzini e si snoda lungo via Fratelli Rosselli, via Vannoni e piazza del Comune. Il corteo è sorvegliato dal punto di vista sanitario da una squadra mobile con defibrillatore. A servizio del Carnevale ci sono il Giornalino con il programma, il sito internet www.carnevaledivaiano.it e la pagina Facebook. Per informazioni si può chiamare il 349 7859021 (ore serali).

La storia delle "sette merende" affonda le radici nella tradizione carnevalesca del "paese dei castelletti" sul crinale tosco-romagnolo: Badia Prataglia. Principale centro abitato del Parco nazionale, immerso in foreste vetuste, si trova sull'antica direttrice viaria che "spiando" talvolta l'Adriatico, talaltra il Tirreno, congiungeva Roma all'Europa centrale. Il programma delle "sette merende" si apre alle 9,30 con una escursione a partecipazione gratuita verso la prodigiosa terrazza naturale di monte Penna (con ciaspole se c'è neve). Per chi volesse prendere parte alla camminata si raccomanda la prenotazione in anticipo (Francesca Tosi, tel. 335. 7987844). Alle 15, presso il centro visite del Parco, si svolgerà lo spettacolo di Fata Borbotta "Mostri malati". Per le 16 è prevista l'apertura degli stand gastronomici, che saranno a cura della pro loco di Badia Prataglia. Verrà servita la tradizionale merenda “uova e salsicce”. A seguire ci saranno “Balli in maschera e... non”, accompagnati dalla compagine musicale italo-tedesca “I badalischi” della Vallesanta. L’iniziativa, realizzata per conto del Parco dalla cooperativa Oros, è in collaborazione con l'Ecomuseo del Casentino, il Comune di Poppi, pro loco e commercianti di Badia Prataglia. Per informazioni si possono contattare l'ufficio informazioni del Parco nazionale (tel. 0575. 503029) o la cooperativa Oros (tel. 335. 7987844).

Redazione Nove da Firenze