Rubrica — Fiorentina

Domani sera alle 18.00 la gara contro i bianconeri

Con lo sguardo all'Atalanta, la fiducia di rivedere a Torino una Fiorentina da gol, alla vigilia della trasferta bergamasca


Le statistiche non sono confortanti: la vittoria manca da due mesi e negli ultimi dieci confronti di campionato la Fiorentina ha vinto una sola volta contro la Juventus. Per i viola il cammino nel posticipo delle 18 di domani si apre in salita. Di fronte ci sarà una squadra al secondo matchpoint per lo scudetto, ma ancora ferita per l'amara uscita dalla Champions League. Il successo bianconero dell'andata (3-0) fu chiuso dal rigore realizzato da Cristiano Ronaldo, ma non si può escludere a priori una chance agli attaccanti viola. Anche in vista della partita di ritorno in Coppa Italia contro l'Atalanta.

Il testa a testa in programma lunedì al San Paolo promette spettacolo, con il Napoli favorito d’obbligo, ma l’Atalanta con la carica di chi difende il piazzamento per l’Europa e può addirittura puntare a quella di prestigio. All’uscita di scena degli azzurri dall’Europa League e una sola vittoria nelle ultime cinque partite (tra campionato e coppa), l’Atalanta risponde con i due successi conquistati nei tre confronti più recenti in casa degli azzurri (Coppa Italia inclusa); altri tre punti consoliderebbero la classifica che porta in Europa League e potrebbero addirittura dare una spinta anche per la rincorsa Champions, visti i soli due punti che separano i bergamaschi dal Milan. L’ultimo pareggio risale al 2015, sempre al San Paolo: quella volta finì 1-1. La squadra di Gasperini arriva da due 0-0 consecutivi, ma mantiene comunque la media gol più alta, tra fatti e subiti, di tutta la Serie A (3,28 a incontro): una partita da almeno tre reti complessive

La successiva partita di Campionato, Fiorentina–Sassuolo, si disputerà lunedì 29 aprile alle ore 21:00.

Redazione Nove da Firenze