Rubrica — LifeStyle

Dolomiti Paganella: tutte le novità di un inverno magico

Fotografie di Alessandro Zani

Ieri sera a Firenze la presentazione della stagione bianca del Trentino iniziata proprio stamani


FIRENZE- Tante novità da un territorio di cui la comunità locale ha grande cura. Sono quelle presentate ieri sera al Westin Excelsior dall’Azienda per il Turismo Dolomiti Paganella ad un pubblico di addetti ai lavori. Il comprensorio è centrato attorno al lago di Molveno, non lontano dall’autostrada A22 del Brennero, tra Trento e Bolzano, una posizione favorevole grazie alla vicinanza con le principali arterie, che consente di raggiungere la Paganella in meno di quattro ore da Firenze e in meno di mezz’ora dall’uscita autostradale Trento. Non è un caso che il 15% delle presenze sia costituito proprio da un pubblico di toscani.

Che cosa trova il turista? A sua disposizione ci sono 167 strutture alberghiere e 1.200 appartamenti per un totale di 19.000 posti letto, che generano un afflusso di circa 2.000.000 di presenze nell’arco di tutto l’anno. La stagione sciistica comincia oggi, con l’apertura degli impianti di Andalo, grazie all’abbondante neve fresca già caduta nei giorni scorsi. Ma anche se mancasse, il comprensorio è in grado di coprire le piste con 180 cannoni che sparano le neve artificiale necessaria in 72 ore. Quest’anno si inaugura una nuova pista rossa lunga due chilometri e servita da una cabinovia, che va ad aggiungersi alle due cabinovie che consentono di iniziare al giornata di sci direttamente dal centro di Andalo, oltre a quella di Fai della Paganella. Ad attendere gli sportivi in quota 200 maestri di sci di sette scuole diverse che operano su sei campi scuola.

Quello della Paganella è un comprensorio importante per l’attività sciistica, dove in passato veniva ad allenarsi la nazionale Usa, che oggi ha lasciato il posto a quella norvegese. Il 14 e 15 dicembre sarà teatro della coppa Europa femminile, mentre l’1 e 2 febbraio vi si svolgerà la Bomber experience, in cui gli appassionati potranno sfidare il campione Bode Miller sulla pista nera dell'Olimpionica 2 in una breve gara di slalom gigante e tentare di battere il suo tempo. E per chi ama le emozioni più pacate l’alternativa è lo Ski sunrise per godersi lo spettacolo naturale delle piste immacolate nel silenzio dell’alba, le mattine del 22 dicembre, 18 gennaio, 2 e 8 febbraio.

Le animazioni della stagione bianca non finisco qui. Ci sono lo sci alpino e le ciaspolate anche in notturna, il fat bike sulla neve, il volo in parapendio. Per i più piccoli i kinder club e i parchi divertimento, la slitta trainata da cavalli e gli eventi natalizi. Le offerte commerciali per le settimane speciali dedicate alle famiglie, quest’anno di fanno forti di una rinnovata piscina da 25 metri con centro Acqua In, spray park per i piccolini in una vasca profonda 15 centimetri e l’idromassaggio esterno con vista panoramica.

La seconda edizione di Eurochocolate Christmas riporta l’international chocolate exhibition di Perugia sulle Dolomiti, in anteprima sulle piste il 7-8 dicembre e poi dal 12 al 15 con il Chocolate Show ad Andalo, deve scoprire sorprendenti abbinamenti in degustazioni in cabinovia, cooking-show, racconti degli autori, oltre alla choco scalata per i ragazzi. Il mercatino di Natale nel piccolo borgo di Maurina si inaugura stasera e proseguirà sino al 6 gennaio 2020. Il Lago dei sogni a Molveno è un nuovo percorso di installazioni luminose a lead, che contorna le sponde creando la sagoma di personaggi e animali della fauna locale.

Mille attenzioni per coccolare gli ospiti e incontrare i loro desideri più diversi a seconda degli interessi e dell’età. Come d’estate quando il campione della ginnastica Juri Chechi apre alla Paganella il suo Gym Camp per i giovanissimi, ma dall’estate scorsa anche per gli adulti. Chechi, ormai una presenza costante sulle Dolomiti, ieri sera si è prestato come testimonial fiorentino per gli amici dell'Apt Paganella., che ieri sera al Westin Excelsior erano eccezionalmente accompagnati anche dal coro Campanil Bas di Molveno, una delle eccellenze artistiche della zona.

Il comprensorio guarda al futuro con grande attenzione per l’ambiente. Nelle settimane scorse è stato lanciato un progetto di pianificazione comunitario per far immaginare agli imprenditori, insieme ai 5.000 residenti, le prospettive economico-ambientali del territorio da oggi ai prossimi dieci anni. Con focus specifici sulle nuove generazioni, i cambiamenti climatici, l’equilibrio dell’industria turistica e la preservazione dell’identità locale. Per un anno su questi temi si confronteranno i portatori di interessi per condividere le prospettive di sviluppo nell’interesse di tutti.

LifeStyle — rubrica a cura di Nicola Novelli

Nicola Novelli

Nicola Novelli — Fondatore e Direttore responsabile di Nove da Firenze, dal 1997 il primo giornale on line fiorentino. Laureato in Scienze Politiche è giornalista pubblicista dal 1989. Dal1999 presiede Comunicazione Democratica, associazione di promozione sociale che edita www.nove.firenze.it. Per 5 anni consigliere regionale dell'Ordine dei Giornalisti della Toscana, attualmente è tesoriere della Fondazione OdG Toscana

E-mail: direttore@nove.firenze.it