"Diffusione droghe a Firenze, fermiamola a partire dalle medie"

​La proposta di Armentano (Pd), consigliere metropolitano delegato a Promozione sociale e Sport: "Maggiore coinvolgimento dei medici nella campagna di comunicazione. Potenziare i Serd"


"Per contrastare l'acquiescenza che si registra sull'uso di droghe da parte dei giovani e non solo, possiamo essere incisivi se agiamo nelle tre direzioni della scuola, della famiglia e dello sport. Così potrebbe aumentare la consapevolezza del rischio", spiega Nicola Armentano, consigliere della Città Metropolitana di Firenze delegato alla Promozione sociale e allo Sport che ha partecipato al tavolo permanente contro lo spaccio di droga convocato dalla Prefettura di Firenze. "Mi sembra utile - continua Armentano - un maggiore coinvolgimento dei medici per sostenere la campagna di comunicazione, con una capillare declinazione a livello di Comuni. Concentriamo gli sforzi a partire dalle scuole medie, senza dimenticare chi è già nel sistema delle dipendenze dove serve il potenziamento di risorse umane e finanziare per i Serd-Servizi per le dipendenze".

Redazione Nove da Firenze