Rubrica — LifeStyle

Dietro al bancone con… Christian Pampo

Fotogallery Alessandro Rella - PhotoPress.it

La nostra passeggiata per locali fiorentini continua, attraverseremo tutta la città per raggiungere i Lungarni


Dai Viali ai Lungarni una lunga camminata fino alla splendida Piazza Ognissanti, dove al numero civico 1 troveremo un edificio storico fiorentino progettato direttamente dal Brunelleschi e al suo interno uno tra gli alberghi di lusso più ambiti di Firenze, il St.Regis.

Ristorante stellato, camere in stile fiorentino, vista mozzafiato sul Ponte Vecchio tutto stupendo ma noi ci dirigeremo direttamente al bancone del bar, dove ad aspettarci troviamo il Bar Manager del St.Regis Firenze, Christian Pampo.

A Christian, vista la tradizione St.Regis gli abbiamo chiesto di farci un loro cavallo di battaglia…il Bloody Mary!

Oltre a consigliarvi di farvi preparare la variante St.Regis Firenze del Cocktail ovvero il Brunello Bloody Mary (poiché ogni St.Regis del Mondo ne ha una), vi suggerisco di farvi raccontare da Christian la storia e le curiosità sul Cocktail.

Anche a Christian abbiamo rivolto le nostre tre domande.

Alessandro – Ciao Christian, perché hai scelto di fare il Bartender?

Christian – Ciao Alessandro, sono nato a Brindisi e sono venuto a Firenze per frequentare l’Università di Architettura a fine anni 90. Durante gli studi per divertirmi il fine settimana senza intaccare la difficile economia dello studente, ho fatto il P.R. in molte discoteche (per un paio d’anni) ma volevo uno stipendio fisso su cui contare, così, guardando le varie mansioni all’interno dei posti dove lavoravo, mi sono lasciato ammaliare dalla figura del Barman.

Mi sono fatto consigliare come poterlo diventare e investii in un corso Aibes e dal 1999 ho uno shaker in mano e un banco pieno di persone davanti a me.

Iniziai con i weekend quando non avevo lezione poi, quando terminai le frequenze obbligatorie, i giorni diventarono quattro ma comunque non m’impedirono di laurearmi, affrontare l’esame di stato e iscrivermi all’albo al quale tutt’ora sono regolarmente iscritto.

Alla fine però la semplice iniziale passione per lo shaker mi ha letteralmente travolto e conquistato perché, te lo confesso, la gente, il contatto umano, lo scambio di storie ed energia è una vera e propria dipendenza. Si, sono ormai, felicemente drogato di gente, non posso più farne a meno!

Alessandro – Christian, come nasce un Cocktail?

Christian - Un cocktail nasce da creatività, a volte un pizzico di follia e passione per questo lavoro. Infiniti investimenti di tempo e denaro per seminari e viaggi in giro per l’Italia e nel mondo, dove conoscere e assaggiare novità e non solo… insomma, come uno Chef che testa i suoi ingredienti per creare un piatto unico.

Alessandro – Il tuo Cocktail preferito?

Christian - Non ho un solo cocktail preferito, ma vari a seconda dell’occasione, della compagnia, dell’ora del giorno ecc… comunque fatemi un Campari Orange (alias Garibaldi) ed è sempre il momento giusto!

Salutiamo e ringraziamo Christian Pampo per la sua simpatia e il tempo che ci ha dedicato, ringraziamo St.Regis Firenze per l’ospitalità.

St.Regis Firenze - Piazza Ognissanti, 1, Firenze.

LifeStyle — rubrica a cura di Alessandro Rella

Alessandro Rella

Alessandro Rella — Fiorentino. Coltiva fin da ragazzo un autentico interesse per la fotografia. Ad oggi, per lavoro, fotografa pietre, perle e gioielli. Per Nove da Firenze segue gli eventi che animano il territorio

E-mail: spettacolo@nove.firenze.it