Decreti Salvini, Firenze vota sì al superamento

La soddisfazione di SPC e Pd


"La città di Firenze ha votato per abrogare i decreti sicurezza. Grazie a tutte le consigliere e i consiglieri che hanno votato a favore". Così Dmitrij Palagi, consigliere comunale di Sinistra Progetto Comune assieme ad Antonella Bundu.

Soddisfazione anche nel Pd: "Il gruppo del PD esprime soddisfazione per l'approvazione di una Risoluzione che chiede il superamento dei decreti Salvini che hanno creato caos e insicurezza. Da un giorno all'altro tali norme hanno tolto identità a uomini e donne che si sono trovati privati di ogni diritto e sussistenza. L'invisibilità crea insicurezza e impedisce controlli. I decreti sicurezza vanno modificati, a beneficiare delle norme sono le organizzazioni criminali che stanno sfruttando migliaia di cittadini extracomunitari che non possono più essere regolarizzati.

Esistono norme internazionali - aggiungono i consiglieri del Partito Democratico - che devono essere rispettate per assicurare accoglienza a chi fugge dalla fame, dalla guerra, dalle persecuzioni, e tutto deve e può avvenire in un quadro di legalità. Queste norme hanno abrogato il permesso di soggiorno per motivi umanitari, hanno stravolto il sistema Sprar e ridotto i servizi essenziali garantiti ai migranti in difficoltà.

Non ci possiamo voltare dall'altra parte davanti alla disperazione, alle migliaia di donne, uomini, bambini e bambine vittime dei trafficanti e affogati nelle acque del Mediterraneo.

E questo è un impegno che facciamo e condividiamo con l'Europa”.

Redazione Nove da Firenze