Decreto di agosto: risorse importanti per Firenze

La parlamentare Pd Rosa Maria Di Giorgi: "Il Governo ha mantenuto gli impegni"


19 milioni come ristoro per i mancati incassi della tassa di soggiorno, l'istituzione di un fondo a perdere per le città d'arte che hanno patito maggiormente la crisi del turismo, decontribuzioni sui rapporti di lavoro a tempo indeterminato, determinato e stagionali, allungamento dei termini per la cassa integrazione ed estensione anche alle imprese culturali, cancellazione dell'Imu per il settore culturale.

“Diamo un giudizio positivo sul decreto approvato dal Governo in nottata, per quanto concerne alcune misure importanti che riguardano le imprese a partire dagli interventi sul rinvio delle tasse per gli autonomi, passando alla proroga della moratoria dei mutui fino a gennaio 2021 o alla proroga della cassa integrazione”. Così Nico Gronchi, Presidente Confesercenti Toscana.

"Nel 'Decreto Agosto' il Governo ha stanziato risorse considerevoli per Firenze, mantenendo le promesse che erano state fatte -dichiara la parlamentare Rosa Maria Di Giorgi, membro dell’Ufficio di Presidenza del Pd alla Camera dei Deputati- Si tratta di soldi freschi, importanti, e vitali in un momento cruciale per la ripresa economica della nostra città, così duramente colpita dagli effetti della pandemia. Un supporto alle azioni già messe in campo dal Comune, attraverso la tenace opera dell'amministrazione guidata dal sindaco Nardella. Sappiamo che gli effetti della crisi generata dal covid sono ancora pesanti, soprattutto per città dall'economia complessa come quella fiorentina, in molteplici relazioni con i mercati internazionali a partire da quelli turistici. Ora è il momento di fare squadra e sfruttare al meglio le risorse disponibili per costruire un volano di interventi funzionale alla ripresa che tutti ci auguriamo possa arrivare quanto prima, e di cui si vedono già o primi segnali".

Redazione Nove da Firenze