Coronavirus: viene a fare la spesa in centro perché a Campi c'erano troppe code

Multato dalla Polizia Municipale durante i controlli sul rispetto delle disposizioni del DPCM. La Polizia stradale sulle grandi arterie autostradali


La battaglia contro la diffusione del contagio da Coronavirus è ad un punto decisivo, e adesso più che mai bisogna continuare a limitare gli spostamenti solo a quelli realmente necessari. I controlli per la verifica del rispetto delle regole predisposte dai decreti governativi sono sempre più diffusi, sia in città che fuori.

Troppe persone in coda nei supermercati del comune di residenza e quindi è venuto a Firenze con l’intenzione di fare la spesa violando le disposizioni del DPCM. È solo uno degli ultimi multati dalla Polizia Municipale nell’ambito dei controlli sul rispetto delle disposizioni relative alle misura di contenimento del Covid-19. Controlli che, dopo l’ultimo decreto che ha abolito l’applicazione dell’articolo 650 del Codice Penale, prevedono l’applicazione di sanzioni amministrative per gli spostamenti sia a piedi (fino a un massimo di 3.000 euro) che con veicoli (fino a un massimo di 4.000 euro) all’interno e fuori del territorio comunale senza giustificati motivi. In caso di falsa attestazioni si continua invece ad applicare il Codice Penale, per l’esattezza gli articoli 495-496), e quindi scatta la denuncia.

Per quanto riguarda gli ultimi accertamenti, lunedì in via Campo d’Arrigo un veicolo non si è fermato all’alt di una pattuglia impegnata in un posto di controllo. Raggiunto in una via laterale a viale Malta, il fuggitivo (un giovane cittadino cinese proprietario del mezzo ma senza patente) ha dichiarato agli agenti che stava facendo un giro senza nessuna necessità. Alla sanzione prevista dal DPCM si sono quindi aggiunte anche le multe per guida senza patente (5.110 euro) e per non essersi fermato all’alt (cifra decisa dal prefetto fino a 345 euro).

Sempre lunedì una pattuglia ha fermato in viale una donna originaria del Marocco e residente a Rignano: agli agenti ha spiegato che stava andando a Campo di Marte alla macelleria marocchina. Passando a ieri, le pattuglie hanno fermato in viale Guidoni un’auto con a bordo due persone residenti a Campo Bisenzio. Si tratta di un cittadino cinese e della sua compagna. Agli agenti l’uomo ha spiegato di arrivare da Campi Bisenzio diretto a Novoli perché nei supermercati del suo comune c’erano troppe persone in coda.

Sempre ieri multa a un uomo fermato dagli agenti in via dell’Argingrosso. L’uomo stava facendo jogging a una distanza eccessiva dalla sua abitazione (via Canova).

Anche la Polizia stradale è impegnata nelle verifiche, in particolare sulla viabilità ordinaria extraurbana e su quella autostradale, con pattuglie presenti sulle grandi arterie stradali. Per quanto riguarda la viabilità ordinaria, gli accertamenti saranno intensificati prevalentemente lungo la direttrice Nord-Sud. Sulle autostrade i controlli sul rispetto delle limitazioni alla mobilità, nei prossimi giorni, saranno potenziati soprattutto nei pressi delle principali aree di servizio e delle barriere dell’autostrada A1.

Redazione Nove da Firenze