Coronavirus: un'epidemia di chiusure e annullamenti

Rinviate le cerimonia di cittadinanza onoraria a Liliana Segre e del Pegaso per lo Sport. Consiglio comunale nel Salone dei Cinquecento a porte chiuse


Stamattina i Sindaci dell’area metropolitana fiorentina hanno definito misure di contenimento da intraprendere, con la possibilità di apportare modifiche se le condizioni epidemiologiche varieranno. Di seguito, per punti, i provvedimenti prudenziali intrapresi con l’obiettivo condiviso di limitare e contrastare la diffusione del Coronavirus:

SCUOLA

Fino al 15 marzo 2020, SOSPENSIONE dei servizi educativi dell’infanzia e delle attività didattiche nelle scuole di ogni ordine e grado e delle Università, ferma la possibilità di svolgimento di attività formative a distanza.

SPORT

Fino al 3 aprile 2020, SOSPENSIONE degli eventi e delle competizioni sportive di ogni ordine e disciplina, in luoghi pubblici o privati. Resta consentito lo svolgimento di eventi e competizioni agonistiche, nonché delle sedute di allenamento, all’interno di impianti sportivi utilizzati a porte chiuse, purché vengano garantiti i dovuti controlli medici. Resta consentito lo svolgimento di attività fisica sportiva di base e delle attività motorie in genere all’interno di strutture sportive, palestre, piscine, centri sportivi di ogni tipo a condizione che possa essere garantita la distanza di un metro tra le persone. Resta ferma in ogni caso la possibilità di ogni Federazione sportiva e dei presidenti delle Associazioni di adottare ulteriori misure restrittive.

EVENTI

Fino al 3 aprile 2020, SOSPENSIONE, di manifestazioni, eventi, spettacoli di qualsiasi natura, inclusi quelli svolti nei cinema, nei teatri e nelle discoteche, sia in luoghi pubblici che privati, che comportino affollamento di persone tale da non consentire il rispetto della distanza di sicurezza interpersonale di almeno un metro.

CULTURA

Musei e luoghi di cultura incluse le biblioteche resteranno aperti solo a condizione che assicurino modalità di fruizione contingentata o comunque tali da evitare assembramenti di persone; i visitatori dovranno poter rispettare la distanza di almeno un metro fra di loro.

ATTIVITÀ COMMERCIALI

Apertura di tutte le attività commerciali, compresi i mercati settimanali, a condizione che vengano adottate misure organizzative tali da consentire l'accesso con modalità in grado di evitare assembramenti di persone; gli utenti devono poter rispettare la prescrizione di almeno di un metro di distanza tra loro.

RSA E STRUTTURE OSPEDALIERE

Limitazione dell’accesso dei visitatori alle aree di degenza da parte delle direzioni sanitarie ospedaliere. Rigorosa limitazione dell’accesso dei visitatori agli ospiti nelle residenze sanitarie assistenziali per non autosufficienti.

“A seguito dell'emergenza Coronavirus in tutta Italia e viste le indicazioni del Presidente del Consiglio dei Ministri di evitare l'adunanza di numerose persone, in via prudenziale congiuntamente al Sindaco Dario Nardella e alla Senatrice Liliana Segre, è stato deciso di rimandare la cerimonia di conferimento della cittadinanza onoraria alla Senatrice programmata per il prossimo lunedì 9 marzo. Tutto ciò – spiega il presidente del Consiglio comunale Luca Milani – al fine di poter permettere alla cittadinanza di partecipare a questo importante e doveroso riconoscimento. La Senatrice ha dato, comunque, la sua disponibilità a venire a Firenze, in Consiglio comunale, in una data che concorderemo prossimamente. In Conferenza dei Capigruppo – conclude il presidente Luca Milani – abbiamo infine convenuto che la seduta del Consiglio comunale di lunedì prossimo si svolgerà in seduta ordinaria nel Salone dei Cinquecento, per rispettare le disposizioni come da DPCM del 4 marzo”.

Anche il Consiglio comunale, si svolgerà a porte chiuse e la pubblicità della seduta sarà garantita dalla diretta streaming attivabile dal sito del Comune di Firenze.

A causa dell’emergenza sanitaria causata dal coronavirus, la Regione ha disposto l’annullamento ed il rinvio della cerimonia di premiazione del Pegaso per lo sport 2020. L'evento, che avrebbe dovuto tenersi lunedì prossimo, 9 marzo, al Teatro della Compagnia a Firenze, si terrà in altra data, ancora da definire.

L’inaugurazione della sede di Cia Agricoltori Italiani della Toscana, in Via di Novoli 91/N - prevista per lunedì 9 marzo 2020, è stata rinviata a data da destinarsi.

Attività di front office ridotta per l’Ordine delle Professioni Infermieristiche interprovinciale di Firenze Pistoia. Il provvedimento riguarda entrambe le sedi di Firenze e di Pistoia. «Invitiamo gli iscritti - spiega Danilo Massai, presidente dell’Ordine delle Professioni Infermieristiche interprovinciale di Firenze Pistoia - a utilizzare l’albo dinamico, l’assistenza telefonica (dal lunedì al venerdì dalle 9 alle 15 apertura telefonica no stop al numero 055.359866) e l’assistenza via mail, scrivendo a protocollo@opifipt.it». A ogni modo, per le sole richieste urgenti, l’Opi Fi-Pt si mette a disposizione dei propri iscritti per riceverli su appuntamento, che potrà essere preso telefonicamente o via mail ai contatti già sopra citati.

Rinvio per il Rally Il Ciocco e Valle del Serchio a data da destinarsi, data che verrà comunicata nel più breve tempo possibile. La decisione è stata presa in sinergia tra la società organizzatrice dell’evento sportivo e la Direzione per lo Sport Automobilistico dell’Automobile Club d’Italia. 

Redazione Nove da Firenze