Coronavirus, stress da stare troppo in casa: i consigli del Ministero

Consigliati uno stile di vita sano, contatti via telefono o social con i parenti, ricordare i propri momenti difficili superati per gestire le emozioni


In una nota di poco fa, diffusa sui canali ufficiali social, il Ministero della Salute elargisce alcuni consigli anti-stress in questo particolare periodo di Coronavirus in cui la maggior parte delle persone è chiamata a stare in casa. Eccola.

"Chiusi in casa bisogna lottare anche contro lo stress. Segui questi semplici consigli per ritrovare normalità in questo periodo critico. Li puoi trovare scritti sul retro del cartellino che ti invitiamo ad appendere sulla porta di casa.

  • Se devi rimanere a casa, mantieni uno stile di vita sano - dieta corretta, sonno, esercizio fisico - e i contatti sociali con i tuoi cari e i tuoi amici via e-mail e telefono.
  • Non fumare, non bere alcolici o peggio ancora non usare droghe per affrontare le tue emozioni.
  • Se ti senti sopraffatto dall’angoscia, parla con un operatore sanitario o con un consulente.
  • Raccogli le informazioni che ti possano aiutare a determinare con precisione il rischio in modo da poter prendere precauzioni ragionevoli.
  • Consulta fonti scientifiche attendibili come il sito web del ministero della Salute o quello dell'Organizzazione mondiale della sanità (Oms)
  • Ricorda come in passato hai affrontato le avversità della vita per gestire le tue emozioni durante il momento difficile di questa emergenza.

Aderisci anche tu alla campagna #iorestoacasa: dillo ai tuoi vicini!"

Redazione Nove da Firenze