"Coronavirus, la Regione tuteli i lavoratori del trasporto pubblico"

Il consigliere Marcheschi (Fdi): "Sono a contatto con migliaia di persone, devono avere a disposizione mascherine e disinfettanti per evitare la propagazione del contagio"


“Oltre ad un sostegno economico per le aziende e imprese toscane, dal turismo all’export passando per quelle del settore ricettivo, messe in ginocchio dagli effetti dell’emergenza coronavirus, la Regione toscana deve rispondere al grido d’allarme dei lavoratori del trasporto pubblico locale, bus e treni, e degli aeroporti di Pisa e Firenze. Si tratta di lavoratori che sono a contatto con migliaia di persone, hanno bisogno di tutele, di prevenzione contro il contagio da coronavirus, sono esposti ad un rischio quotidiano - chiede il Consigliere regionale Paolo Marcheschi (Fdi) - Necessitano di mascherine, sacchetti impermeabili, disinfettanti per le mani, guanti in lattice. Sono dotazioni che vanno immediatamente fornite a tali lavoratori così da scongiurare un'ulteriore propagazione del virus".

Redazione Nove da Firenze