"Coronavirus, gli spacciatori non si fermano"

Firenze, la denuncia di Asciuti (Lega): "Un giovane mi ha offerto cocaina e hashish, ho urlato per spaventarlo e ho chiamato subito il 113". Oggi l'esposto


Queste le dichiarazioni di Andrea Asciuti, Consigliere Comunale della Lega

"Stiamo vivendo uno dei periodi più drammatici nella storia d’Italia, lo Stato ci ordina di rinunciare ad alcuni nostri diritti fondamentali. Ma, a quanto pare, esistono persone al di sopra della Legge, persone che si spostano a loro piacimento, persone che devono essere fermate, interrogate e multate dalle Forze dell’Ordine. Chi sono? L’ho scoperto sabato 14 marzo, mentre camminavo ai margini di piazza della stazione a Firenze: sono stato avvicinato da un “giovane africano” (si può scrivere o verrò censurato dall’Inquisizione Politicamente Corretta?) che mi ha proposto cocaina e hashish.Ho reagito con rabbia urlando per spaventarlo. Ho telefonato subito al 113, oggi pomeriggio farò un esposto. Come Consigliere Comunale della Lega, ma ancor prima come cittadino, voglio che Firenze torni a risplendere per la sua grandezza. Basta con le politiche buoniste che hanno lasciato la città in mano ai delinquenti!".

Redazione Nove da Firenze