Cooperativa di Legnaia: cresce la preoccupazione

La Cgil: "Oggi l’azienda ha comunicato per via ufficiosa ad alcuni lavoratori la decisione di interrompere le forniture con UniCoop Firenze e anche di abbandonare probabilmente le attività al Mercato Ortofrutticolo di Novoli. Subito un tavolo istituzionale"


Una nota della Filcams Cgil Firenze smorza l'ottimismo sul futuro dei lavoratori della Cooperativa di Legnaia. "Cresce la preoccupazione - si legge - per la Cooperativa di Legnaia. Dopo l’apertura arrivata stanotte, in cui il CdA aveva dato mandato al presidente di provare a percorrere la strada del Concordato preventivo, oggi l’azienda ha comunicato per via ufficiosa ad alcuni lavoratori la decisione di interrompere le forniture con UniCoop Firenze e anche di abbandonare probabilmente le attività al Mercato Ortofrutticolo di Novoli. Queste decisioni non sono state motivate: il sindacato e i lavoratori sono sgomenti. Ci uniamo all’appello dei sindaci di Firenze, Borgo San Lorenzo e Scandicci perché si convochi subito un tavolo istituzionale per cercare di ricomporre la vertenza. Non possiamo permetterci di perdere tempo e neanche un solo posto di lavoro".

Redazione Nove da Firenze