​Con la Roma la prova della verità per la Viola

Bastano poche partite per ridare speranza ad una squadra. E bastano poche partite per affossarla.


In questa stagione di ombre e luci, la Fiorentina deve ancora capire che fare di sé stessa e che tipo di campionato il proprio sarà, con la convinzione sempre più reale però che anche il presente torneo avrà un esito non all’altezza delle aspettative. La Viola, partita con due sconfitte, ha rialzato rapidamente la testa proponendo un bel calcio sotto l’influenza delle sue due stelle, Ribery e Chiesa, e di un Castrovilli da Nazionale. Nelle ultime giornate però la squadra si è persa e l’operazione al francese, che lo terrà fuori per altri due mesi dal campo, non potrà che complicare la situazione. La Fiorentina non vince da ottobre e il pareggio con l’Inter anche se fa bene al morale non aiuta la classifica: per intenderci, il sesto posto che significa Europa è a ben 11 punti mentre la zona retrocessione a soli 4. Il tredicesimo posto è espressione di una squadra che sebbene ben figuri con le grandi (pareggi con Inter, Juve e diciamolo anche con l’Atalanta) con le “piccole” che hanno come unico obiettivo la salvezza spesso soffre: emblematica è la sconfitta casalinga di qualche settimana fa con il Lecce, vincitore per 1-0.

Nel prossimo turno, al Franchi arriva una Roma, squadra che anch’essa deve capire chi è. Solo che i giallorossi un’identità la stanno trovando e lo stabile quarto posto in classifica, oltre al passaggio del turno in Europa League, sono segno che la tanto vituperata dirigenza statunitense sta mantenendo la società sotto controllo. Quella che giungerà a Firenze è inoltre una compagine affamata e motivata che ha battuto la SPAL in rimonta, ha retto l’urto dell’Inter al Meazza la giornata precedente e in generale sta bene. In trasferta la Roma ha perso una sola partita su otto finora (a Parma) e appare ben attrezzata per fare risultato a Firenze.

Se guardassimo solo sulla forma del momento, punteremmo decisi sui capitolini: la squadra ha dimostrato in più occasioni di imporre il proprio gioco sia in casa sia in trasferta e di poter puntare con decisione al terzo posto. Emblematiche, in questo senso, sono state le partite di Europa League contro l’Istanbul Basaksehir. Il problema è che la squadra a volte pecca di concentrazione e gare che sembrano alla portata diventano trappole che possono riservare acerrime delusioni e che a fine stagione potranno avere un’importanza non da poco. Si veda il pareggio casalingo contro il Wolfsberger, compagine capace di rimontare e pareggiare 2-2, o la stessa sconfitta di Parma. Ricomposta la difesa titolare, però, la Roma dovrebbe dimostrarsi alquanto solida e del resto gli ultimi buoni risultati esterni (un gol subito e sei fatti in 3 partite, due vittorie ed un pareggio) li confermano. Inoltre, la Fiorentina ha dimostrato di potersela giocare con chiunque, come le performance contro squadre di altro livello hanno fatto vedere. E, a questo proposito, i pronostici sulla Serie A in questa stagione non sono mai stati incerti come quest’anno! Tra exploit, delusioni e sorprese, il nostro massimo campionato sta regalando emozioni agli appassionati che oltre alla gara in sé amano gustarsi anche il prepartita e scommettere sull’esito delle gare.

Nella sezione dedicata ai pronostici sulla Serie  A https://www.sportytrader.it/pronostici/calcio/italia/serie-a-79/ di un noto sito specializzato nel settore, proprio per il prossimo impegno della squadra di Montella si prevede un pareggio o un successo della Roma contro una Fiorentina alla disperata ricerca di punti. I giallorossi, d’altra parte, hanno bisogno di legittimare la loro presenza in zona Champions League e sono dati leggermente in vantaggio rispetto agli avversari. Quello che è certo e che sarà una partita tra le più affascinanti del prossimo turno che vede impegnate, tra le altre, Atalanta e Milan nel nuovo Atleti Azzurri d’Italia e l’Inter in casa con il Genoa, scorsa rivale della Viola per la salvezza.

Redazione Nove da Firenze