Condannata l'infermiera accusata di aver ucciso i pazienti

Sconvolto il personale dell’ospedale di Piombino


La lunga vicenda giudiziaria ha portato ieri alla condanna dell’infermiera Fausta Bonino, l'infermiera accusata di aver ucciso quattro pazienti dell'ospedale di Piombino tra il 2014 e il 2015. La sentenza è ergastolo per quattro delle dieci morti sospette che le venivano imputate.

Senza entrare nel merito della sentenza, l’Azienda USL Toscana nord ovest esprime la sua vicinanza a tutto il personale dell’ospedale “Villamarina” di Piombino, che è stato fortemente colpito e scosso da quanto avvenuto a partire dal mese di marzo 2016. La direzione aziendale ringrazia quindi tutti gli operatori che, in questi tre anni, hanno dovuto sopportare altissimi livelli di stress e hanno comunque continuato a lavorare con impegno e dedizione per garantire un’adeguata assistenza umana e professionale a tutti i pazienti dell’ospedale. Per questo la direttrice generale, Maria Letizia Casani, si recherà quanto prima a Piombino per incontrare il personale della struttura ospedaliera e per esprimergli direttamente il suo sostegno ed il suo ringraziamento.

Redazione Nove da Firenze