Commisso: "Tifosi vi voglio bene. Ora possiamo solo crescere"

Il patròn viola ha visto Fiorentina-Samp (e la prima vittoria) dall'America. "Tornerò presto, guardare le partite in tv è troppo faticoso"


Rocco Commisso tira un sospiro di sollievo. I primi tre punti in serie A della sua gestione sono una vera boccata d'ossigeno per la società, per la squadra e per i tifosi. “Prima di tutto - dice il patròn viola - mi voglio congratulare con la squadra per questi tre punti e con tutti i tifosi che ci hanno accompagnato in queste 5 gare, supportando nel bene e nel male la squadra. Sono fenomenali, eccezionali: gli voglio bene. Tutto lo staff è molto contento dei nostri tifosi. Parlando delle critiche ricevute finora dalla squadra - continua Commisso - , voglio ricordare a tutti che la Fiorentina ha anche avuto un po’ di sfortuna, in particolare nelle gare contro Napoli e Atalanta. Pradè ha fatto un buonissimo lavoro con Barone e tutto questo si vede nel campo. Non è un caso che Ribery, che lo hanno portato loro, e Chiesa, che ho voluto tenere sin dall’inizio, sono stati decisivi questa sera. Sono contentissimo del lavoro che sta facendo tutto lo staff, da Pradè a Barone fino a Antognoni e non solo. Da ora in avanti sono sicuro che possiamo solo crescere. Chiedo a tutti di accompagnare la squadra in questo percorso che è difficile, ma siamo in crescita. Montella, in un periodo molto breve, ha saputo fare un grande lavoro con un gruppo totalmente rinnovato tanto che siamo la prima squadra in Europa per numero di nuovi giocatori inseriti in rosa. Stasera stavo per avere un attacco di cuore: voglio tornare a Firenze a guardare la gara dal vivo. Guardarla in TV è più faticoso che stare lì al Franchi”.

Redazione Nove da Firenze