Rubrica — L'Amministratore Risponde

Come classificare un B&B professionale?

Esistono linee guida per assegnare un coefficiente di destinazione appropriato?


Gentile Dott. Suisola,

sono un tecnico ed ho un quesito da sottoporle. Dopo aver sentito diversi pareri di diversi amministratori a Firenze: esiste una linea guida per assegnare un coefficiente di destinazione ad un B&B professionale?

La ringrazio in anticipo

Cordialmente

Arch...

Per quanto attiene i B&B, tipologia di struttura relativamente recente, le caratteristiche che le contraddistinguono sono normalmente, riconducibile a quella di una civile abitazione, anche perché, spesso, sono appartamenti che vengono adattati a tale esigenze. Più raramente sono oggetto di ristrutturazione con aggiunta di servizi igienici e caratterizzazioni che li rendono più simili ad alberghi.

Tendenzialmente, riterrei corretto applicare dei coefficienti globali che aumentino il “peso” dell’unità immobiliari,rispetto alla ordinarietà del resto del condominio, differenziando tra il caso di appartamenti con nessuna o poche modifiche rispetto all'impiantistica ed alla distribuzione dei locali che avevano originariamente prima della mutazione di utilizzo, con un coefficiente da applicare tra 1,10 e 1,30 in relazione alla collocazione se periferica o centrale, ed il caso,invece, di appartamenti completamente ristrutturati, con, ad esempio, dotazione di servizi igienici ciascun vano camera, con una impronta tendenzialmente più indirizzata alla struttura alberghiera, per i quali ritengo il coefficiente da applicare sia tra 1,3 ed 1,8, sempre in funzione della collocazione se periferica o centrale. 

L'Amministratore Risponde — rubrica a cura di Marco Suisola

Marco Suisola

Marco Suisola — Il dottor Marco Suisola, svolge l’attività di Amministratore di Condominio a livello professionale dal 1999. Laureato presso l'Università di Firenze, è esperto giuridico immobiliare. Associato alla Federazione Nazionale Amministratori fino al 2015, diventa socio fondatore della Confartamministratori. Attualmente nel CdA ricopre il ruolo di Tesoriere. Svolge con regolarità l’aggiornamento professionale previsto per normativa dalla legge 140/201414. Ha la qualifica di Revisore condominiale, Consulente tecnico di ufficio in ambito condominiale ed una formazione in diritto condominiale presso l’Università di Firenze.

E-mail: nove@nove.firenze.it