Cinque Vie, il parcheggio del desiderio: 100 famiglie e 8 posti auto regolari

Le numerose famiglie residenti e gli automobilisti di passaggio sono costantemente alle prese con il problema della sosta, ingrossato in questo periodo dai lavori in corso in via Benedetto Fortini. Muscas: "Noi perennemente sanzionabili". Serena Perini (Quartiere 3): "Studieremo come fare un parcheggio in quella zona"


Il problema non è certo di oggi ma si è ingrossato per i lavori che sono in corso in via Fortini per l'acquedotto. Cinque Vie, Comune di Firenze. Zona Galluzzo - Cascine del Riccio - Ponte a Ema. Un centinaio di famiglie e i numerosi passanti sono costantemente alle prese con il problema della sosta.

Le strade sono strette e i  miracoli non si fanno, certo. Ma una soluzione in qualche modo, forse andrebbe trovata. Se in quella zona succede un incidente, i vigili sono costretti a fare la multa alle auto in sosta nei dintorni. Cioè, praticamente a quasi tutte perché alle Cinque Vie esiste un solo parcheggio regolare, di 7-8 posti, fatto tre anni fa, per il resto il motto comune è "che Dio ce la mandi buona". E così è anche per chi si vuole fermare a prendere un caffè o fare un po' di spesa.

"E' già successo, più volte - sottolineano Paolo e Andrea Micheli, titolari dell'Alimentari Bar Tabacchi delle Cinque Vie - in caso di incidente i vigili hanno fatto le multe, giustamente dal loro punto di vista, a tutti quelli che avevano parcheggiato nella zona e non ci pare giusto. Forse sarebbe l'ora, dopo così tanto tempo, di pensare a fare un parcheggio pubblico anche nella nostra frazione".

Stefano Muscas, residente, in quattro parole dice tutto: "Noi siamo perennemente sanzionabili" mentre sua moglie Carlotta Parolai, che da sempre vive alle Cinque Vie, rincara la dose: "Non si può andare avanti così...".  

Serena Perini, presidente del Quartiere 3, sposa le esigenze dei residenti delle Cinque Vie: "Si potrebbe studiare come fare un parcheggio in quella zona, non lo escludo. L'esigenza mi pare reale. Intanto sono in vista alcuni cambiamenti della viabilità, come, in prospettiva, cambiare il senso di marcia in via Benedetto Fortini". 

Antonio Patruno