Cimiteri, limiti anti assembramenti per le funzioni dei Morti

Non c'è uniformità assoluta, dipende anche dalla grandezza dei campi santi. Ecco cosa succede a Santa Lucia al Galluzzo. Ognuno deve stare davanti alla sepoltura dei propri cari


Oggi 1 novembre è il giorno tradizionalmente dedicato alle funzioni dei Morti nei cimiteri. 

Non c'è assoluta uniformità, in alcuni luoghi le Messe non si celebreranno per decisione delle varie autorità. Poi dipende anche dalla grandezza dei campi santi. 

Nella maggior parte dei casi le funzioni si svolgeranno, con tutta la prudenza e le indicazioni connesse alla situazione emergenziale da Coronavirus. 

Ecco ad esempio cosa succederà tra poche ore al Galluzzo, frazione di Firenze. 

"Cimitero di Santa Lucia, ore 15:30 preghiera e benedizione per tutti i defunti. 

NB. Nel cimitero, al fine di evitare assembramenti e/o spostamenti di persone, tutti sono pregati di recarsi direttamente presso le sepolture dei propri cari.
Alle 15:30 verrà diffusa tramite altoparlanti la preghiera di suffragio e a seguire verranno benedette le sepolture dall'ingresso dei singoli settori ma per prudenza non si potrà passare a benedire davanti a tutte le sepolture". 

Redazione Nove da Firenze