Ciclopista dell'Arno: il 15 ottobre una giornata di studio sulla più grande ciclovia toscana

🚀 DRONE | La ciclopista dell'Arno - il tratto empolese

In un video il sorvolo del drone sul tratto empolese della ciclovia dell'Arno


FIRENZE - Dall'inizio degli anni 2000 se ne parla, ma solo adesso il suo tracciato è stato interamente finanziato e progettato ed anche i tratti ancora non realizzati sono in via di completamento. E' la Ciclopista dell'Arno, la grande dorsale ciclabile che segue il corso del maggior fiume toscano dalla sorgente alla foce e che, integrata con il Sentiero della Bonifica che segue il canale maestro della Chiana, rappresenta l'asse portante del sistema regionale delle ciclovie.

Il sistema integrato Ciclopista dell'Arno-Sentiero della Bonifica sarà al centro di un'intera giornata di approfondimento sul tema della mobilità ciclabile in Toscana e sulla sua evoluzione nel tempo, inserita nell'ambito del ciclo di incontri 'La Toscana che si muove'. L'evento si terrà martedì 15 ottobre tra le 9,30 e le 18 circa al Tuscany Hall di Firenze e sarà l'occasione per riflettere sulle modalità di programmazione e pianificazione delle ciclovie, ma anche sulle opportunità economiche associate allo sviluppo della mobilità sostenibile ed al cicloturismo.

I lavori della giornata saranno divisi in due parti principali, la prima dedicata prevalentemente all'aspetto infrastrutturale, la seconda a quello economico-turistico. Alle 10,00 circa è previsto l'intervento introduttivo dell'assessore regionale alle infrastrutture Vincenzo Ceccarelli, a seguire la relazione del dirigente del settore mobilità Riccardo Buffoni ed una tavola rotonda coordinata dal giornalista e scrittore Enrico Caracciolo alla quale parteciperanno tra gli altri Francesco Baroncini, direttore nazionale della FIAB, e Giancarlo Brocci, ideatore dell'Eroica.

Nel pomeriggio i lavori riprenderanno alle ore 14,30 con le relazioni sulle opportunità di sviluppo offerte dalle infrastrutture ciclabili a cura di Sergio Deromedis, dell'ufficio per le infrastrutture ciclopedonali della provincia autonoma di Trento; Paolo Pileri, professore di pianificazione urbanistica ed ambientale del Politecnico di Milano; Flavia Coccia dell'ISNART e Federico Del Prete di Legambici. Seguirà una tavola rotonda coordinata dal direttore di Toscana Notizie Paolo Ciampi, alla quale parteciperanno tra gli altri il direttore di Toscana Promozione Francesco Palumbo, il sindaco di Pratovecchio-Stia Niccolò Caleri e Massimiliano Dringoli assessore del Comune di Pisa, in rappresentanza dei tratti di inizio e fine della pista. Le conclusioni sono previste per le ore 17,30 circa.

Redazione Nove da Firenze