Rubrica — LifeStyle

Cecina, all'Acqua Village scenografia stile Hawaii

Due capanne giganti e un nuovo centro direzionale in una scenografia tiki: lavori in corso


Lavori in corso all'Acqua Village di Cecina per realizzare il nuovo ingresso del parco acquatico con scenografie spettacolari che richiamano le Isole Hawaii. Il team di Acqua Village è ancora una volta all’opera per offrire al pubblico una novità che colpirà l'attenzione sin dall’arrivo. Questa volta l’intervento riguarda l’ingresso di Acqua Village Cecina. Le entrate del parco acquatico saranno trasformate in due enormi pagode tiki alte 9 e 7 metri, con due lampade di due metri ciascuna. Tra i gli ingressi sarà piazzato un totem alto 10 metri, con una fiaccola da cui uscirà acqua nebulizzata, mentre nel tronco sarà scolpito il volto di una maschera tiki. Le strutture saranno rifinite con pietre e ideogrammi hawaiani realizzati a mano dagli scultori del team, mentre una tettoia riparerà dal sole chi attende di entrare. Il nuovo portale nasce dalla creatività di Acqua Village Studio, è progettato da Ozlab Funfactory e scolpito dallo scultore Raffaele Lattuada. «Nel 2020 – dichiara il proprietario del brand Acqua Village, Marcello Padroni – i nostri clienti riceveranno un’accoglienza hawaiana, tra scenografie, colori e maschere tiki. Il nuovo portale era uno degli obiettivi che ci eravamo dati già da alcuni anni: una volta completati i progetti all’interno del parco acquatico ci siamo potuti occupare anche dell’ingresso rendendolo sicuramente più confortevole. Anche stavolta abbiamo affrontato un investimento importante: per fare impresa occorre non fermarsi mai e migliorarsi anno dopo anno». L’intervento prevede anche l’ampliamento del centro direzionale. I lavori sono quasi terminati in vista dell’avvio della stagione: l’apertura del parco acquatico di Cecina è prevista per sabato 4 luglio, mentre il parco di Follonica aprirà mercoledì 1 luglio. Sul sito www.acquavillage.it è pubblicato il Piano sicurezza per un’estate di divertimento in sicurezza.

Redazione Nove da Firenze