Cavalli: è tempo di scelte

Il tribunale di Milano è chiamato in queste ore a decidere


In queste ore si sta decidendo il futuro della Roberto Cavalli, azienda e marchio importante del nostro territorio che negli ultimi anni ha già subito ristrutturazioni importanti.

Per il sindacato è ancora una volta necessario sottolineare l’importanza di questo presidio industriale nel territorio e la valenza delle professionalità che hanno fatto grande il nome dell’Italia e di Firenze nel mondo: "Non è più tempo di soluzioni di comodo o di scelte in cui al centro non ci siano i lavoratori e le lavoratrici della Roberto Cavalli, uomini e donne che da anni fanno grande la Moda italiana direttamente dallo stabilimento dell’Osmannoro e dai presidi aziendali. Il tribunale di Milano, chiamato in queste ore a decidere, sappia che si possono scegliere tante strade, ma mai diverse da quelle del bene comune: ci auguriamo che la scelta sia alla base della trasparenza, del progetto industriale più serio e impegnato a mantenere posti di lavoro -affermano Luca Barbetti (Filctem Cgil) e Mirko Zacchei (Femca Cisl) delle Rsu Aziendali Cavalli- Nonostante la scarsa condivisione dei progetti e delle scelte della parte aziendale con chi rappresenta i lavoratori, chi scrive è ancora a credere nella forza di un gruppo di dipendenti che ha dimostrato di sapere competere. Ma non basta:oggi. ci vuole, soprattutto e finalmente, un progetto credibile e che dia slancio a un marchio italiano d’eccellenza. Tutelando l’occupazione e, soprattutto, ridando dignità a coloro che lavorano da anni per il successo di questa realtà".

Redazione Nove da Firenze