Carta e plastica nel contenitore sbagliato: multato dalla Polizia Municipale

Ieri pomeriggio una pattuglia di Rifredi ha colto sul fatto un 45enne in via Schio


L'ignoranza sulle buone pratiche della raccolta differenziata è diventata inammissibile. Era inevitabile, quando si stringono le maglie l'attenzione aumenta e adesso tocca informarsi per evitare di incorrere nelle sanzioni tanto richieste nelle ultime settimane soprattutto dai residenti che non tolleravano più l'uso indiscriminato dei cassonetti.

Telecamere ed ispettori fiorentini non si occupano solo dei rifiuti ingombranti e dei sacchi accatastati attorno ai cassonetti, ma intervengono in borghese anche per sanzionare la mancata differenziazione dei materiali.

 Un cittadino stava scaricando carta e plastica nel cassonetto dell’organico, quando è stato fermato dalla Polizia Municipale che lo ha multato. Il protagonista è un 45enne fiorentino, colto sul fatto ieri pomeriggio in via Schio.

Una pattuglia del distaccamento di Rifredi, in servizio in borghese proprio per controlli mirati allo scarico dei rifiuti, l’ha visto in azione. Nel furgone aveva sei sacchi neri: uno l’aveva già buttato nel contenitore dedicato all’organico e ne stava prendendo altri quando sono intervenuti gli agenti. Insieme a un operatore di Alia, chiamato sul posto, hanno effettuato un controllo da cui è emerso che il sacco inserito nell’organico conteneva carta e plastica.

Per questo l’uomo è stato multato per l’errato conferimento con 50 euro di verbale.

Redazione Nove da Firenze