Capodanno a Firenze: festa nelle piazze, ma ancora botti

Capodanno 2020 a Firenze

Tanta musica e divertimento per fiorentini e turisti, ma ancora abuso di alcool nelle strade e fuochi artificiali non autorizzati


FOTOGRAFIE E VIDEO — FIRENZE- Festa a Firenze per il Capodanno 2020 con tanta gente in strada sin dal tardo pomeriggio. Giovani fiorentini in attesa dell’evento programmato si mescolavano ai tanti turisti che avevano scelto la nostra città per valicare il passaggio del calendario. Centro affollato dunque, sotto l’occhio vigile delle forze dell’ordine, già distribuite e posizionate nelle 20 piazze dove hanno avuto luogo i festeggiamenti organizzati dal Comune di Firenze. Particolare attenzione all’uso di contenitori di vetro e all’abuso di alcool, posti sotto speciale divieto in tutta l’area del centro storico.

Il sindaco Nardella ha scandito il conto alla rovescia in piazza della Signoria. Gli eventi, di Piazza Duomo, Fortezza da Basso, Piazza della S.S. Annunziata, Piazza del Carmine, Museo Novecento. In ciascuna location un differente genere musicale e di intrattenimento, per accontentare tutti i gusti dei partecipanti.

Unico problema l’abitudine non ancora abbandonata di sparare botti e fuochi artificiali, nonostante l'ordinanza che recepiva le richieste del comitato per l’ordine e la sicurezza pubblica. Anche se la crisi economica ha ridotto la capacità di spesa degli italiani, si sono potuti osservare dei veri e propri spettacoli pirotecnici animati da alcune piazze, o balconi, da privati ovviamente non autorizzati. E che per realizzarli devono aver speso, ciascuno anche molte migliaia di euro.

Fortunatamente non si rilevano danni particolari, anche grazie al lavoro esperto del Centro operativo di coordinamento, che ha organizzato 118, polizia, volontari e dipendenti comunali attivi nell’assistenza nelle piazze e nei luoghi interessati dagli eventi. Il resto l’ha fatto Alia già attiva con le sue squadre di pulizia nelle ultime ore della notte e nelle prime della mattina.

Redazione Nove da Firenze