Caos Usa: le reazioni toscane

Giani: "Le immagini di Washington non rappresentano gli Stati Uniti d'America"


L'assalto di Washington ha fatto il giro del mondo e anche in Toscana, regione che ha uno stretto legame con gli Stati Uniti d'America, non potevano mancare alcune reazioni.

EUGENIO GIANI Presidente Regione Toscana

La democrazia non può essere macchiata con la violenza. Le immagini di #Washington non rappresentano gli Stati Uniti d’America.

ANTONIO MAZZEO Presidente Consiglio regionale

Continuo a guardare incredulo e preoccupato le immagini da Washington.E penso che niente accade per caso. Non dobbiamo MAI abbassare la guardia, mai sottovalutare, mai giustificare chi supera il limite, mai tollerare l'intolleranza, mai minimizzare di fronte a chi incita all'odio o alla violenza. La Democrazia e lo Stato di Diritto sono il nostro bene comune fondamentale e il nostro dovere è difenderli sempre e ovunque da chiunque li voglia offendere o indebolire.

MATTEO RENZI Ex sindaco di Firenze

Fanno male le immagini dal Campidoglio, tempio della democrazia americana. Molto male. Il populismo lascia tracce devastanti per la credibilità delle istituzioni. E purtroppo violenza verbale chiama violenza fisica.

MUGNAI (FORZA ITALIA) Vice Presidente del Gruppo Forza Italia alla Camera dei Deputati

"Come poco fa ho scritto su Facebook, sono in politica perche’ non sopporto gli ismi: sono sempre delle tragiche scorciatoie inutili, superficiali e pericolose. E non mi rassegno ad un centrodestra italiano, la mia casa politica, che si autodefinisca “ista” e che magari, dopo averlo visto all’opera, tifi fino in fondo per Trump. Impresentabile, sotto tutti i profili. Dal profilo democratico fino a quello estetico.”.

Redazione Nove da Firenze