Rubrica — Spettacolo

​Canto alla vita per Quavio: successo di pubblico e critica

un momento dello spettacolo Canto alla vita

Lo spettacolo di Zone Fantasma ha registrato consensi unanimi. Raccolti fondi per Quavio. Replica a Chianciano Terme il 12 ottobre presso Teatro Caos


SUCCEDE A SIENA — Uno spettacolo apprezzato da pubblico e critica. Una serata che è servita a riflettere ma anche e, soprattutto, a comunicare l’importanza della vita e della lotta, giornaliera, per salvaguardarla.

Ecco, in sintesi, quello che l’associazione "Zone Fantasma" ha regalato ai circa 100 spettatori che sono stati ospitati presso il il Supercinema di Monteroni D’Arbia sabato scorso. Accompagnate da un sorriso rilassato,  parole di soddisfazione sono state pronunciate, a Nove da Firenze, dalla regista Stefania Tacconi: “Quando lavoro con l’arte, il mio intento è quello di portare valore in quello che faccio, per stimolare riflessioni su temi che mi toccano da vicino e riguardano la vita di tutti, ma anche per dare un messaggio di speranza. E così anche con Canto alla Vita che racconta la storia di una giovane donna operata al seno”. La dedica è particolare: “a persone che lottano e anche purtroppo a care persone che non ci sono più... alcune di queste erano veramente troppo giovani”.

La stessa Tacconi è stata affiancata, sul palco, da Lucia Donati e da Roberto Gonnelli. Le musiche sono state a cura di Cristiano Bocci con video di Antonio Barra.

Sullo sfondo il tema della paura nei confronti della morte e l’eterna lotta di chi ha voglia di vivere e vede nella speranza un’ancora di salvezza. Tutta l’idea vuole essere un inno alla vita, pieno di energia e forza verso la luce, che trova il suo culmine nel battito del cuore.

A margine della serata, un ringraziamento sentito ai presenti è stato espresso, per conto di QuaVio (Onlus) associazione di volontariato che nel senese si occupa di assistenza domiciliare gratuita per i malati oncologici, da Anna Palumbo.

Lo spettacolo verrà replicato anche a Chianciano Terme il 12 ottobre presso il Teatro Caos, stessa ora. Ingresso ad offerta a favore di Io Sempre Donna, realtà nota per aver introdotto la scrittura come terapia del dolore per le donne operate al seno, con il concorso “Donna sopra le Righe”. Posti limitati fino ad esaurimento. Per informazioni rivolgersi a 347 5412105 dalle 10.00 alle 17.00 dal lunedì al venerdì.

nelle foto, di Andrea Bruschettini, alcuni momenti dello spettacolo

Spettacolo — rubrica a cura di Giuseppe Saponaro

Giuseppe Saponaro

Giuseppe Saponaro — Pugliese di origine e senese di adozione è giornalista pubblicista, operatore dell'informazione nel pubblico impiego e scrittore. Potete scrivergli a tonio.saponaro@virgilio.it

E-mail: tonio.saponaro@virgilio.it