Urta con il camion l’impalcatura della pensilina di Santa Maria Novella

Chiusa una corsia e senso unico alternato. L’incidente è avvenuto nelle prime ore della mattina. Caduti alcuni frammenti della struttura. In corso le verifiche di stabilità e a seguire il ripristino


Prima ha urtato la struttura montata in corrispondenza della pensilina della stazione, poi nel tentativo di liberarsi ha spostato l’impalcatura causando il distacco di alcune porzioni. È quello che è accaduto questa mattina, intorno alle 5.30, alla stazione di Santa Maria Novella. Un autocarro in zona per effettuare una consegna di merce per cause da accertare ha urtato la struttura di tubi innocenti applicata a sostegno della pensilina dopo il cedimento di una porzione del controsoffitto avvenuta a fine luglio rimanendo incastrato. 

Nel tentativo di liberarsi, il mezzo ha causato lo spostamento dell’impalcatura e il distacco di alcune porzioni della stessa. Sul posto sono intervenuti la Polizia Municipale, i Vigili del Fuoco, il personale di Gest (vista la vicinanza della linea tranviaria) e di Rete Ferroviaria Italiana.

Per consentire la messa in sicurezza da parte dei Vigili del Fuoco nella viabilità sotto la pensilina è stata chiusa una corsia e istituito un senso unico alternato. Il provvedimento è tutt’ora in vigore in attesa che la ditta completi la verifica della stabilità e, a seguire, il ripristino previsto, nel pomeriggio.

La Polizia Municipale ha fermato il conducente. Si tratta di 43enne residente a Modena, risultato negativo alla prova etilometrica. Per lui è scattata un verbale da 87 euro per l’accesso in zona vietata con mezzi pesanti (l’autocarro superava le 7,5 tonnellate).

Redazione Nove da Firenze