Rubrica — Calcio Storico

Calcio Storico: la finale è Verdi vs Rossi

Foto di Alessandro Zani


Applauso di Santa Croce per i colori che si sono sfidati lealmente, offrendo uno spettacolo degno del Calcio Fiorentino

L'attesa semifinale tra Bianchi e Verdi vede trionfare San Giovanni per 9 cacce e mezzo contro 5

I ragazzi con l'effige del Battistero sfideranno i Rossi di Santa Maria Novella, già in finale per la rinuncia degli Azzurri, ma comunque vincitori della sfida contro i Viola, la squadra mista Bianchi-Verdi, scesi sul sabbione nella prima semifinale del Torneo 2018.

Per i due colori un impegno in più, rendere onore ad un Torneo non solo con la propria presenza, ma anche con il gioco. Magnifico Messere Roberto Cammarelle e Leggiadra Madonna Valentina Vezzali, due atleti emblema dello sport italiano per una rappresentazione storica e popolare della tradizione toscana.

Dopo dieci minuti di corpo a corpo e studio dell'avversario, affondo Bianchi fermato a tre metri dalla fine campo e ripartenza con caccia ravvicinata da parte dei Verdi. Cambio campo ed i Bianchi spingono ma sono nuovamente bloccati.

Passano tre minuti ed è splendida l'azione dei Verdi nel raddoppio con finta e scivolata sotto caccia che spiazza l'avversario. Un inutile tiro dalla distanza da parte dei Bianchi rende palpabile il momento di difficoltà con i tifosi di Santo Spirito che spingono, ma è un'altra caccia verde depositata proprio sotto la tifoseria avversaria sul lato Santa Croce.

Al 20° di gioco i Bianchi perdono un calciante allontanato dal sabbione. Espulso anche un calciante verde. Nuovo affondo di San Giovanni e caccia numero 4 dalla fascia sinistra e palla sotto al Quartiere.

Prima caccia per i Bianchi al 25° minuto con una progressione lungo la linea di fondo. Sembrano poter riprendere coraggio i ragazzi di Santo Spirito ed arriva invece la caccia numero 5 per i Verdi con un tiro dai 10 metri, deviato ma non abbastanza. Verdi liberi di muoversi portano a 6 le cacce con un affondo dove il portatore di palla viene bloccato ma serve l'accorrente sul lato opposto che segna. Bianchi allo sbando regalano mezza caccia ai Verdi con una colombella dalla distanza.

Si riparte ed una bella azione riporta in caccia i Bianchi con una progressione a tagliare la linea difensiva. Terza caccia per i Bianchi che sfoggiano una ritrovata lucidità regalando anche virtuosismi offensivi. Rimonta? I Bianchi subiscono la 7^ caccia.

Prova a reagire Santo Spirito ma un tiro dai 10 metri viene neutralizzato facilmente. Arriva però la quarta caccia per i Bianchi dopo alcuni colpi pesanti che vedono il pubblico scaldarsi su entrambi i fronti.

Espulso un altro calciante dei Bianchi. San Giovanni in grande superiorità numerica si permette un lancio lungo che taglia fuori la difesa e porta in Caccia l'innanzi verde.

Nona caccia per i Verdi che attendono tutto il tempo necessario per poter affondare indisturbati. I Bianchi, riorganizzati, portano a 5 le cacce con un bel tocco ad effetto. Sfiorano il raddoppio con un lancio che rimbalza in campo.

Finisce qui. Verdi meritatamente vincenti, per potenza e tecnica e fiato da vendere. Bianchi sconfitti, apparsi disorganizzati e fermi, seppur dotati di calcianti capaci di colpi di talento. Peccato per i tifosi di Santo Spirito, carichi sino all'ultimo.

Calcio Storico — rubrica a cura di Antonio Lenoci

Antonio Lenoci

Antonio Lenoci — Giornalista. Nato nel 1979 a Firenze è stato speaker radiofonico a Radio Rosa Toscana. Ha collaborato con Testate online della Toscana. Corrispondente da Firenze per Radio Bruno, network radiofonico nazionale.

E-mail: nove@nove.firenze.it