Abbonamenti bus e treni, confermati gli sconti per gli universitari

Firenze: la decisione della Giunta comunale per il grande consenso ottenuto: l'80% degli studenti ha aderito


Sconto che piace non si cambia, anzi si conferma. La giunta comunale oggi ha dato il libera alla proroga dell'accesso a tariffa agevolata al Tpl nell'area fiorentina per tutti gli studenti in possesso della “Carta dello studente universitario della Toscana” approvando, su proposta dell’assessore alla mobilità Stefano Giorgetti, lo schema di convenzione Regione, Università di Firenze e ARDSU. 

Questo atto fa seguito alla delibera con cui la giunta regionale ha prorogato la sperimentazione, varata il 1 novembre Come si ricorderà il primo esperimento di questo sistema è iniziato il 1 novembre 2018 e si concluderà il prossimo 31 dicembre. 

Ma visto il successo della sperimentazione (oltre l’80% degli studenti universitari ha aderito) è stato deciso di proseguire non solo per un altro anno ma anche di prevedere l'obbligatorietà per l'eventuale soggetto che gestirà il servizio di Tpl a partire dal 1 gennaio 2020 e il tacito rinnovo annuale, salvo recesso. Rimanendo in tema di agevolazioni, è prorogato anche il contributo del Comune per il servizio di trasporto pubblico. 

Si tratta dei rimborsi per gli abbonamenti studenti e ordinari per i residenti (con Isee fino a 12.500 euro), decisi dall’Amministrazione dopo l’entrata in vigore del nuovo sistema tariffario regionale nel 2018. Un rimborso diretto da chiedere all’Amministrazione che di fatto ha azzerato gli aumenti scattati l’anno corso in particolar modo per quanto riguarda gli studenti. In questo link criteri e le modalità con cui richiedere o rinnovare la richiesta per le agevolazioni: https://servizi.comune.fi.it/servizi/scheda-servi...

Redazione Nove da Firenze