​Borseggiatori a Santa Maria Novella: turisti presi di mira alla fermata del bus

L’intervento di una pattuglia del Reparto Anticrimine in largo Alinari


Avevano preso di mira i turisti alla fermata del bus, ma sono stati colti sul fatto dalla Polizia Municipale che li ha denunciati. L’episodio risale a ieri pomeriggio. Una pattuglia del Reparto Anticrimine era impegnata in largo Alinari in un servizio mirato contro i borseggi quando ha notato due uomini che armeggiavano dietro gli zaini di due turisti che camminavano sul marciapiede. Hanno quindi assistito in diretta al prelievo di un apparecchio dallo zaino di uno dei turisti (risultato poi una calcolatrice), poi passato al complice.

A questo punto gli agenti sono intervenuti per fermare i due ladri bloccandoli, anche se uno ha cercato di opporre resistenza. Portati presso gli uffici per l’identificazione sono risultati due cittadini stranieri in regola con le norme sull’immigrazione. Per il primo, 25 anni, è scattata la denuncia per furto con destrezza (rischia la reclusione da 2 a 6 anni e della multa da 927 euro a 1.500 euro), il secondo, 37enne, è stato denunciato per furto con destrezza in concorso oltre che per resistenza a pubblico ufficiale, che prevede la pena della reclusione da sei mesi a cinque anni.

Massimo Milli, vice segretario Faisa Cisal di Firenze. commenta: "Benissimo quanto fatto dalla Polizia Municipale in merito al borseggio sventato sul bus Ataf. Servono controlli, da parte di tutte le Forze dell'ordine, ancora più mirati e volti a garantire maggiore sicurezza, applicando pene esemplari".

Redazione Nove da Firenze