La UIL guarda con fiducia al mondo dei giovani

Il Segretario Generale Aggiunto Bombardieri ha concluso ieri a Seravezza Quaderni del Lavoro: dibattito su pubblico impiego e servizi, poi tavola rotonda su 'Futuro, Lavoro, Politica'. "Non possiamo arrenderci all’idea che chi verrà domani troverà una situazione economica e sociale peggiore di quella attuale”


Si è conclusa ieri sera a Seravezza la terza edizione di “Quaderni del lavoro”, la Festa della UIL Toscana che anche quest’anno ha portato sul palco i grandi temi di attualità politico-sindacale. Al centro dell’ultima giornata, i temi del pubblico impiego e dei servizi al cittadino - su cui si sono confrontati Michelangelo Librandi, Segretario Generale Uil Fpl, Nicola Turco, Segretario Generale UilPa, Pino Turi, Segretario Generale Uil Scuola, Claudio Tarlazzi, Segretario Generale Uiltrasporti, Antonio Foccillo, Segretario Confederale UIL, Roberto De Blasi, M5S in Consiglio comunale di Firenze - e la tavola rotonda dal titolo “Futuro, Lavoro, Politica” dove si sono confrontati il Segretario Generale Aggiunto Pierpaolo Bombardieri, il Segretario Generale UIL Toscana Annalisa Nocentini, il sindaco di Seravezza Riccardo Tarabella e l’assessore alla cultura del Comune di Seravezza Giacomo Genovese.

“Quaderni del Lavoro è una bella occasione per uscire dalle nostre stanze classiche e portarci verso un confronto schietto con la politica e le istituzioni - ha detto Bombardieri, che ha voluto lanciare un messaggio ai giovani della UIL che hanno partecipato al dibattito: “Quando si dice che i giovani sono disimpegnati, in realtà hanno grandi capacità di partecipare al dibattito. Noi dobbiamo arricchirci di questa voglia di partecipazione. Per questo abbiamo deciso di aprire le nostre sedi e metterle a disposizioni per confrontarci e dialogare con i giovani. Non possiamo arrenderci all’idea che chi verrà domani troverà una situazione economica e sociale peggiore di quella attuale”.

Redazione Nove da Firenze