Bolkestein: chiesta una proroga di 15 anni per gli ambulanti

Con l'applicazione della Bolkestein potrebbero andare perduti posti di lavoro ed investimenti


"Bene l'intesa raggiunta al Senato che proroga per 15 anni l'esclusione dalla direttiva Bolkestein del comparto balneare, ma ora serve un'esclusione anche per l'altro settore minacciato dalla Direttiva Ue: gli ambulanti. Per questo appoggiamo con convinzione e gratitudine l'attività del nostro gruppo al Senato" affermano il vicepresidente del Consiglio regionale della Toscana, Marco Stella (FI) e il capogruppo di Forza Italia all'Assemblea toscana, Maurizio Marchetti.

Si tratta "di un primo importante passo. Ora - sottolineano Stella e Marchetti - ci attendiamo che Governo e Parlamento decidano di stralciare definitivamente dagli effetti della Direttiva fiere, chioschi e mercati. Gli ambulanti non devono vedere vanificati decenni di lavoro e investimenti. La politica ha il dovere di muoversi compatta a sostegno di una categoria che crea benessere e occupazione nella nostra regione e in tutto il Paese, in un comparto che conta un milione di addetti".

"E' urgente che la politica faccia la sua parte e che i partiti mettano da parte le loro divergenze, per risolvere i problemi di una categoria importantissima del tessuto economico nazionale – è l'appello dei due consiglieri regionali di Forza Italia -. Le ripercussioni saranno enormi anche dal punto di vista occupazionale. Con l'applicazione della Bolkestein si perderanno posti di lavoro e gli investimenti dei nostri imprenditori, e non possiamo permettere che questo accada".

Redazione Nove da Firenze