Bekaert: domani l'assemblea Fim con i lavoratori a Figline Valdarno

Il Comitato promotore della cooperativa chiede incontro alle istituzioni


Domani, mercoledì 8 Maggio, dalle ore 10 alle 11,30, la Fim-Cisl ha convocato in assemblea i lavoratori Bekaert per fare il punto con i propri iscritti su criticità che si fanno sempre più preoccupanti.Si parlerà degli errori riscontrati nei cedolini che l’azienda sta trasmettendo all’Inps per il pagamento della cassa integrazione, dei ritardi nel processo di reindustrializzazione e di alcune possibili soluzioni che la Fim ha delineato sulla base di uno studio approfondito realizzato con alcuni esperti del settore acciaio a livello mondiale. Sarà anche l’occasione per fare il punto sugli incontri che il sindacato metalmeccanici Cisl ha avuto con alcuni dei candidati sindaco a Figline-Incisa Valdarno (quelli che lo hanno richiesto).

Il Comitato promotore costituito il 3 maggio scorso da un nucleo di lavoratori della Bekaert per dare mandato a Legacoop Toscana di affiancarlo nel percorso di verifica di fattibilità di una cooperativa di lavoro, ha inviato ieri una lettera per chiedere un incontro al presidente della Regione Toscana, al sindaco della Città metropolitana di Firenze e al sindaco di Figline Incisa Valdarno: “Abbiamo già tracciato alcune idee su come affrontare, in questo nuovo contesto, la vicenda della reindustrializzazione – scrive il Comitato promotore della cooperativa nella lettera - e vorremmo condividerle con voi in un incontro tutti insieme per fare il punto della situazione e prendere impegni per il futuro”.

Redazione Nove da Firenze