Bar, ristoranti e locali di Firenze: piano di pedonalizzazioni per far mettere fuori i tavolini

Fase 2 Coronavirus, l'annuncio del sindaco Nardella a Radio1: il Comune vuole dare "suolo pubblico gratuito a chi non ce l'ha e in più a chi già ce l'ha"


(DIRE) Firenze, 13 mag. - A Firenze "sto facendo un piano per dare" a ristoranti, bar e locali "suolo pubblico gratuito a chi non ce l'ha e in più a chi già ce l'ha. Stiamo anche valutando di pedonalizzare alcune strade del centro proprio per aiutare i locali e la città a riprendere la sua vita, anche se per il momento non ci saranno turisti". Lo spiega il sindaco Dario Nardella nel corso di 'Centocitta'', su Radio 1.

Nelle linee guida per la riapertura di ristoranti, bar e locali "si tenga conto almeno della differenza tra spazi al chiuso e all'aperto, visto che noi sindaci daremo, dove possibile, tanto spazio pubblico ai ristoratori". In questo senso "non si possono imporre i quattro metri quadrati anche all'esterno", dove "il contagio è di gran lunga meno probabile" rispetto a "un luogo chiuso, soprattutto se piccolo", chiede ancora Nardella. Anche i Comuni potranno rivedere le distanze dentro i ristoranti? "Lo spero", risponde. "Il punto, però, è che abbiamo bisogno di linee guida chiare e uniformi: non possiamo immaginare un Paese ad arlecchino, dove a Milano ti siedi in un ristorante in un modo, a Napoli in un altro e a Firenze un altro ancora".

Redazione Nove da Firenze