Il Premio Sorelle Gramatica va all’attrice Margherita Buy

L’undicesima edizione è in programma il 26 gennaio a Villa Castelletti (Signa). Il ricavato verrà devoluto alla Pollicino Onlus


ATTORI — Firenze – Sarà l’attrice Margherita Buy la premiata per l’undicesima edizione del premio “Sorelle Gramatica. Il tempo perduto e ritrovato”. L’evento, che si svolgerà nella raffinata location di Villa Castelletti a Signa (Fi) sabato 26 gennaio (ore 19.30), è dedicato alle famose attrici di teatro Irma ed Emma Gramatica, legate da sempre al territorio signese. Ad essere premiata in questa edizione è Margherita Buy, icona prestigiosa del cinema italiano di qualità. L’attrice di origini pistoiesi ha dato vita sullo schermo a una galleria di personaggi memorabili, con variazioni sul tema della donna ansiosa, fragile, emotiva, inquieta e un po’ nevrotica. Una carriera brillante, che le è valsa, fra gli altri premi, cinque David di Donatello come attrice protagonista (nel 1991 per La Stazione di Sergio Rubini, nel 1999 per Fuori dal Mondo di Giuseppe Piccioni, nel 2004 per Caterina va in Città di Paolo Virzì, nel 2005 per Manuale d’amore di Giovanni Veronesi, nel 2008 per Giorni e nuvole di Silvio Soldini), sei Nastri d’argento, cinque Globi d’oro, e dieci Ciak d’oro, fra cui due Superciak. Nel 1992 Carlo Verdone le affida il ruolo che la consegna alla più vasta popolarità come “bella nevrotica” nella commedia Maledetto il giorno che t’ho incontrato. E dal 10 gennaio tornerà nelle sale cinematografie con il film La scoperta dell’alba.

Il premio Giovani talenti quest’anno va invece a Silvia Paoli, attrice comica e brillante fiorentina, autrice, monologhista, regista e assistente alla regia anche in importanti allestimenti lirici. Insomma, una delle più eclettiche e interessanti presenze sulla nuova scena italiana.

«Il premio ha avuto negli anni un ruolo sempre più importante e continua a essere conferito a un attore di indiscussa fama e a uno emergente» – ha sottolineato il consigliere regionale Paolo Bambagioni. Per il comune di Signa, l’assessore alla cultura Giampiero Fossi ha ricordato “l’intimo rapporto che le sorelle Gramatica avevano con il territorio” e Marinella Fossi, assessore alle Pari Opportunità, ha sottolineato: «Sono felice che l’edizione 2013 vada a due donne, Margherita Buy e Silvia Paoli, entrambe di origine toscane».

A presentare l’atteso appuntamento saranno il giornalista Alberto Severi e il giornalista e cofondatore del premio, Fabrizio Borghini. Nelle scorse edizioni il riconoscimento è andato a grandi talenti, tra i quali Luca De Filippo, Barbara Enrichi, Giovanni Guidelli, Pamela Villoresi, Paola Gassman, Ugo Pagliai, Arnoldo Foà, Ilaria Occhini, Eros Pagni, Franco Interlenghi, Lucia Poli, Paolo Seganti, Daniela Morozzi, Massimo Ghini e Vittoria Puccini. La manifestazione è organizzata, in collaborazione con il Comune di Signa, dalla Pollicino Onlus, associazione impegnata da anni in attività di sostegno e assistenza a bambini in difficoltà. Il ricavato della serata, sostenuta anche dall’intervento degli sponsor, verrà devoluto al sostegno di alcuni progetti a favore dei più piccoli. «Siamo una piccola realtà – ha affermato il presidente dell’associazione Beppe Bonardi – con totale apertura di cuore sui bisogni di chi è meno fortunato». La premiazione, alla quale parteciperà l’assessore regionale alla cultura Cristina Scaletti, è patrocinata dal Comune di Signa e dalla Regione Toscana. Per informazioni e prenotazioni rivolgersi a 055.8794256/239, 3387370587.



Redazione Nove da Firenze