Gli allievi della Douhet a lezione di sicurezza stradale

L’assessore Mattei all’Istituto di scienze militari aeronautiche delle Cascine


SCUOLA — La sicurezza stradale "decolla" all’Istituto di scienze militari aeronautiche. Nell’ambito degli incontri promossi nelle scuole fiorentine, questa mattina l’assessore alla mobilità e manutenzioni Massimo Mattei ha fatto tappa nella prestigiosa scuola nel cuore del parco delle Cascine. Con lui i rappresentanti di quattro associazioni impegnate sul tema della sicurezza stradale – Valentina Borgogni dell’Associazione “Gabriele Borgogni”, Stefano Guarnieri dell’Associazione “Lorenzo Guarnieri”, Matteo Lucherini dell’Associazione Contatti e Doretta Boretti presidente della Fondazione “Elisabetta e Mariachiara Casini” – che, con la loro testimonianza diretta, hanno contribuito in modo significativo a sensibilizzare i giovani studenti al tema della sicurezza stradale. A fare gli onori di casa il Generale di Squadra Aerea Pasquale Preziosa, Comandante delle scuole dell’Aeronautica, e il Generale di Brigata Aerea Claudio Salerno, Comandante dell’ISMA Giulio Douhet. “Ringrazio chi ha reso possibile questo incontro – ha esordito l’assessore Mattei rivolgendosi agli oltre 100 allievi della Scuola militare aeronautica Douhet presenti – perché si tratta di una opportunità davvero unica. La sicurezza stradale, nonostante le drammatiche statistiche degli incidenti stradali, è un tema cui, purtroppo, non viene dato il necessario rilievo. L’Amministrazione comunale sta lavorando insieme alle associazioni dei familiari delle vittime di incidenti stradali e alle altre realtà impegnate in questo ambito per promuovere nei cittadini, iniziando dai più giovani, questo messaggio di amore per la vita, la propria e quella degli altri. Le istituzioni – ha proseguito l’assessore Mattei – devono infatti farsi carico di sensibilizzare i cittadini sulle conseguenze, spesso tragiche, che derivano dalla guida in stato di alterazione causato da alcol o da sostanze stupefacenti, dal mancato rispetto delle regole, dall’eccessiva velocità. E come Amministrazione non ci stancheremo mai di impegnarci per rendere le nostre strade più sicure: una battaglia che si vince soprattutto con la prevenzione, ovvero facendo capire che la sicurezza stradale inizia dai comportamenti individuali”. Anche il generale Preziosa ha posto l’accento sull’importanza di questa lezione. “Si tratta di una opportunità che abbiamo colto immediatamente e che verrà riproposta anche nelle nostre altre sedi scolastiche. I nostri allievi sono parte attiva della società e quindi possono essere un veicolo ideale per diffondere questo messaggio, questo inno alla vita, tra i loro coetanei”. Il generale Salerno si è soffermato sul ruolo fondamentale della prevenzione, soprattutto per quanto riguarda la guida in stato di ebbrezza. “Questo fenomeno, prima quasi sconosciuto nella nostra società, si è aggravato negli ultimi anni tanto da diventare una vero problema, soprattutto tra i giovani, al pari di quanto avviene all’estero. E le conseguenze sono spesso gravi: per questo è importante lavorare sulla prevenzione”.

(mf)

Redazione Nove da Firenze