Busy Signal all'Auditorium Flog

E' lui a rappresentare al meglio le varie anime dello spirito della musica dei ghetti giamaicani di questi ultimi tempi.


FIRENZE BY NIGHT — Non potevamo immaginare un inizio migliore per la nuova stagione Vibranite all'Auditorium Flog di Firenze. Busy Signal è uno dei più acclamati e talentuosi artisti provenienti dalla scena dancehall giamaicana e, tra quelli emersi negli ultimi anni, uno dei pochi che riesce a girare il mondo con una sua propria band, dimostrando doti canore non comuni e un incomparabile capacità di tenere il palco.

All'anagrafe lo conoscono come Reanno Gordon mentre nel quartier generale del Vp (maggior etichetta reggae rimasta al mondo) per una sfilza di album che hanno lasciato il segno, compreso l'ultimo 'D.O.B.'. Il suo terzo lavoro ha il duro compito di succedere a ‘Loaded’ che, nel 2008, aveva decretato il suo successo su scala planetaria. Ci riesce appieno, confermando che Busy si muove molto bene in varie atmosfere, con versatilità e abbondante ingegno: dal bashment puro di ‘How U bad so’ al ritmo hip hop di ‘My money’, dalle speziature afrocubane di ‘Busy latino’ alla dura combination col 'maestro' Bounty Killer in ‘Summn’ a guh gwaan’, fino alla commistione tra le ‘vibes’ del ghetto e la musica da camera di ‘Opera’, con tanto di orchestrazione di violoncello.

Busy Signal è un artista completo. Lo ha dimostrato con una innumerevole serie di hit e nelle recenti, acclamate, esibizioni sui palchi del Rototom Sunsplash e di Gusto Dopa al Sole. Ha il ruggito del migliore ‘deejay style’ ma sa anche essere un delicato cantante, capace di dare dignità 'street' a ballate nelle quali non sono bandite la dolcezza e la poesia. E' lui a rappresentare al meglio le varie anime dello spirito della musica dei ghetti giamaicani di questi ultimi tempi.

Appuntamento domani sera, venerdì 29 ottobre, dalle ore 21:30.

Redazione Nove da Firenze