Prelievi sanguigni: lunghe attese fuori dai padiglioni

A Careggi installate pensiline a causa del caldo. Con la prenotazione oraria per evitare i disagi delle file. Nuovo servizio presso la Rete Pas


Pensiline per rendere confortevole l’attesa all’esterno dei padiglioni dell'Azienda Careggi a causa del caldo di questi giorni. Questa soluzione – spiega la Direzione – è necessaria per aiutare l’utenza che, a causa delle norme sul distanziamento sociale per la prevenzione del Covid-19, non può più essere concentrata nelle sale d’attesa, dove è possibile entrare previa misurazione della temperatura.

Intanto Rete Pas amplia ancora i servizi con l’apertura di 4 nuovi punti prelievi presso le sedi ambulatoriali di:

  • Firenze Le Piagge in via Lazio 10 (all’interno del centro commerciale le piagge)

● Firenze Nord in via Ponte alle Mosse 179F.

● San Donnino in via delle Molina 56/B.

● Greve in Chianti in via delle Pace 8.

I punti prelievi Pas offrono dei vantaggi per tutti gli utenti: il costo per analisi del sangue di routine è vantaggioso poichè più basso del ticket Asl e di laboratori privati sul territorio di Firenze. I tempi di consegna dei referti sono minimi. I prelievi si effettuano su appuntamento.

Come accedere al servizio prelievi Pas:

● Per prenotare le analisi del sangue è necessario chiamare il numero unico 055 71.11.11

● Presentarsi presso la sede muniti di tessera sanitaria e documento d’identità.

● È possibile eseguire le analisi del sangue anche senza ricetta medica.

Inoltre il servizio è disponibile e attivo da diversi anni anche nelle altre due sedi storiche di Pas: a Scandicci in via G. Bessi 2 e a Firenze Isolotto in via San Bartolo a Cintoia 20 H/3.

E' una rete capillare e diffusa su tutto il territorio della zona distretto pistoiese quella dei Punti Prelievo, che garantisce ben 646 accessi giornalieri di cui 410 con prenotazione oraria, per evitare ai cittadini il disagio della fila e dell'attesa. Dal centro urbano alla periferia cittadina alla piana pistoiese, gli orari sono stati tutti incrementati fino alle ore 11 (fa eccezione il Punto Prelievo di Agliana chiude alle ore 12) per recuperare i tempi che si sono allunganti sia con l'obbligo del distanziamento che con le richieste procedure di sanificazione (sono necessari circa due minuti tra un esame e l'altro) previste dalle normative vigenti. Nel Punto Prelievo del centro cittadino, al "Ceppo", è stato mantenuto l'accesso diretto per un totale di 236 posti giornalieri: la sede è aperta dalle 7 del mattino alle ore 11 e mediamente ogni 6 minuti viene effettuato un prelievo (prima dell'emergenza sanitaria ogni 4 minuti); le file dei cittadini, che purtroppo si generano in questi giorni all'esterno delle struttura, nonostante le azioni di incremento orario, sono per la gran parte dovute al fatto che per assicurare le misure di distanziamento sociale gli accessi all'interno del Punto Prelievo sono contingentati e con tale limitazione, sempre imposta dalle normative, il cittadino non più attendere il proprio turno all'interno della sede. Al fine di limitare tali disagi nuovamente l'Azienda invita i cittadini ad usufruire anche degli altri Punti Prelievo ai quali si accede con prenotazione e pertanto garantiscono l'orario certo dell'esame. Nell'immediata periferia cittadina è possibile servirsi dei quattro Punti Prelievo presenti alle Fornaci, in Viale Adua, al Belvedere e al Bottegone ognuno con una disponibilità giornaliera di 39 posti a cui si aggiungono, sempre con prenotazione, Casalguidi (anche qui 39 posti ogni seduta), Montale (39 posti), Agliana (98 posti) e Quarrata (78 posti). L'offerta si completa con i Punti Prelievo aperti in Montagna dove l'organizzazione, a cadenza settimanale, nelle diverse frazioni, è rimasta immutata. Per quanto riguarda invece gli accessi prioritari sono come sempre garantiti ai minori fino a 10 anni di età, alle donne in gravidanza (esami programmati dal libretto regionale di gravidanza), alle persone disabili con evidente e ridotta capacità motoria e a coloro che sono in trattamento chemioterapico.

Si sta “allentando” la pressione sul centro prelievi del San Donato di Arezzo. Le aperture non stop mattina e pomeriggio, la possibilità di accesso per l'intera settimana, il doppio binario per chi ha la prenotazione e per chi si presenta senza, ha prodotto i risultati auspicati. Rimane la possibilità di accesso diretto, rimane la settimana lunga (dal lunedì al sabato e, solo per la prossima e cioè il 5 luglio, anche la domenica per chi ha la prenotazione. L'orario di apertura va adesso dalle 7.30 alle 12.40 dal lunedì al sabato. Attivi 4 box per le prenotazioni e 2 per l'accesso diretto

Redazione Nove da Firenze