Arpat: Regione e sindacati ai ferri corti

In dieci anni 150 dipendenti in meno, ispezione ridotte del 30% nell'ultimo quinquennio e 20% in meno di pareri. Cgil, Cisl e Uil: "I lavoratori sono stufi di coprire i buchi delle carenze di organico". L'assessore Fratoni: "Presto 55 assunzioni"


(DIRE) Firenze, 19 dic. - Dopo 10 anni di contenimento della spesa, Arpat si ritrova con 150 dipendenti in meno, una riduzione nell'ultimo quinquennio del 30% delle ispezioni sul territorio e del 20% dei pareri. Sull'agenzia deputata ai controlli ambientali torna lo scontro fra sindacati e Giunta regionale. Le organizzazioni dei lavoratori da tempo invocano decine di assunzioni tanto più alla luce del valore dei temi ambientali dopo le mobilitazioni dei giovani di Fridays For Future.

La triplice Cgil, Cisl, Uil affiancata in questa battaglia da Anaao Assomed, e dalle rappresentanze sindacali di Arpat è pronta a intensificare i toni della vertenza: "Senza risposte alle nostre richieste - è l'avvertimento dei sindacati- la mobilitazione e la proteste continueranno e si accentueranno, fino al blocco degli straordinari perché i lavoratori sono stufi di coprire i buchi delle carenze di organico".

Preoccupazioni che per i consiglieri regionali del Pd Leonardo Marras, Monia Monni e Stefano Baccelli "devono essere ascoltate con attenzione perché è anche dal corretto ed efficace funzionamento dell'agenzia che passa la capacità di assicurare uno sviluppo sostenibile e verde".

La Giunta Rossi, perà, non ci sta a finire sulla graticola. L'assessore all'Ambiente, Federica Fratoni, ricorda la recente legge approvata in Regione che definisce meglio la posizione di Arpat e consente di incrementare del 25% il turnover. "La Giunta- fa sapere- autorizzerà anche questo con apposita delibera, mettendo a disposizione le risorse necessarie e portando le assunzioni a un totale di 55 unità". 

Del resto, per l'assessore non si può prescindere da un punto fermo: "La Giunta ha già anticipato le risorse per assicurare la copertura del 100% del turnover dei dipendenti. Sul fronte del potenziamento dell'agenzia e delle assunzioni l'impegno e' massimo". (Cap/ Dire)

Redazione Nove da Firenze