"Anticipare Roma - Fiorentina alle 15 per aiutare bar e ristoranti"

La richiesta di Alessandro Draghi, capogruppo di Fratelli d'Italia in Palazzo Vecchio


Roma - Fiorentina, valida per la sesta giornata della serie A 2020-21, è in programma domenica prossima 1 novembre alle 18.

"Sappiamo benissimo le logiche che accompagnano il calcio moderno, il cosiddetto spezzatino, con il quale la Federcalcio decide di spalmare le partite del campionato di serie A su tre giorni e ad orari tutti diversi". Così il capogruppo di Fratelli d'Italia Alessandro Draghi, che poi spiega: "Tuttavia in un momento come questo con un Dpcm che impone l'assenza di pubblico dagli stadi e che obbliga a chiudere bar e ristoranti alle 18, dare il fischio di inizio a quell'ora alla stessa seguitissima gara, comporterebbe adesso che nessun spettatore potrà godersi una partita così importante davanti ad una pizza o ad una birra.

Il mio appello non rimanga inascoltato: che si anticipi di tre ore la partita, per aiutare ristoratori e baristi che piangono carenza di clientela in questo periodo.

Comprendo le difficoltà organizzative a modificare un orario a così breve distanza temporale, ma il mio invito vale per tutte le giornate di campionato comprese nello spazio temporale di novembre, fino a termine delle misure previste nel Dpcm", conclude Alessandro Draghi. 

Redazione Nove da Firenze