Anna Maria Luisa de' Medici e il Patto di famiglia

Un’edizione speciale del format Mezz’ora d’arte in occasione dell’anniversario della morte, celebra l’ultima illuminata discendente dei Medici. Appuntamento il 18 febbraio alle 18 sulla piattaforma Zoom


Il 18 febbraio 1743 si spense a Firenze l'ultima discendente della casata granducale, Anna Maria Luisa de' Medici. La sua figura, riscoperta e ristudiata dopo più di un secolo di oblio, è particolarmente cara ai fiorentini e non solo. Nell’anniversario della morte i Musei Civici Fiorentini e MUS.E le rendono omaggio con un’edizione speciale del format Mezz’ora d’arte: l’appuntamento digitale (fissato per giovedì 18 febbraio alle 18, prenotazione obbligatoria) vede Giaele Monaci tracciare un ritratto vitale di questa straordinaria figura.


All'Elettrice Palatina – così era chiamata l'ultima Medici – e al suo volere illuminato dobbiamo la permanenza dei tesori culturali riuniti dalla famiglia in tre secoli di egemonia su Firenze e sulla Toscana, trasferendo fino a noi la responsabilità di una corretta e piena fruizione di « […] Gallerie, Quadri, Statue, Biblioteche, Gioje ed altre cose preziose […]». Il famoso “Patto di famiglia” che l'ultima Medici siglò nel 1737 con Francesco Stefano di Lorena, che le succedeva come granduca, è ancora oggi un lungimirante atto di protezione dei beni culturali.
Ma chi era veramente Anna Maria Luisa de' Medici? La fanciulla che “cavalcava come un uomo e rideva di una maschia risata”, divenne con l'età una donna risoluta, grande amante dell'arte e delle lettere, che considerò la più grande “gloria e vanto dello Stato”. Questa donna volitiva, definita “principessa di gran saviezza”, seppe affrontare con determinazione e coraggio le prove della vita e la dolorosa consapevolezza della fine del proprio casato.

Il calendario degli appuntamenti digitali curato dai Musei Civici Fiorentini e da MUS.E è possibile grazie al prezioso sostegno di American Express, di GIOTTO - love brand di F.I.L.A. Fabbrica Italiana Lapis ed Affini, Mukki, Officina Profumo Farmaceutica Santa Maria Novella, Unicoop Firenze e Tenderly, brand di Lucart Spa.


Prenotazioni: via mail a info@muse.comune.fi.it indicando nome, cognome. Il servizio è attivo dal lunedì al venerdì 9.30-15.30 e il sabato 9.30-14.30, si prega di attendere conferma via mail dell’avvenuta prenotazione. La partecipazione è gratuita, fino a esaurimento dei posti disponibili. La prenotazione è obbligatoria. Si prega di prenotare solo in caso di effettiva e certa partecipazione alla visita. Qualora sorgessero impedimenti non previsti è necessario disdire entro le 14.00 del giorno stesso della visita, al fine di liberare eventuali disponibilità.


Come partecipare: I prenotati, dopo una prima mail di conferma, riceveranno una seconda mail entro le 17.00 del giorno della visita virtuale con le credenziali per poter accedere a Zoom, da computer, tablet o smartphone. Si può partecipare alle visite scaricando la APP Zoom sul proprio dispositivo e registrandosi gratuitamente. Una volta installata, basterà cliccare sul link ricevuto per partecipare alla visita. In alternativa sarà possibile accedere nella sezione “join a meeting” direttamente dal sito Zoom, inserendo il meeting ID e la password ricevuti.

Redazione Nove da Firenze