Ancora cordoglio per la scomparsa di Donatella Carmi

Fondamentale il suo contributo allo sviluppo della rete delle cure palliative. Toccafondi (IV): “Dolore per scomparsa. Con File e Fondazione CR Firenze tanti progetti nelle scuole”


Firenze – L’Azienda sanitaria si stringe ai familiari con le più sincere condoglianze per la scomparsa di Donatella Carmi Bartolozzi, presidente e fondatrice di Fondazione Italiana di Leniterapia che ha dato un contributo fondamentale allo sviluppo e all’affermazione della rete delle cure palliative aziendali. Fin dalla fondazione quasi 20 anni fa di File, Donatella non ha mai fatto mancare l’apporto suo personale e della Fondazione di cui è stata presidente con un sostegno economico, operativo e soprattutto - sottolinea il direttore delle cure palliative della Ausl Toscana centro, Piero Morino, nonché socio fondatore di File - di sensibilizzazione culturale affinché il diritto a non soffrire fosse garantito nel fine vita e nelle fasi più avanzate di una malattia inguaribile. Il contributo di Donatella Carmi è stato essenziale nell’evidenziare i bisogni dei malati e nell’affiancare l’Azienda che oggi, grazie alla sua sensibilità, potrà continuare a offrire questo servizio sul territorio di competenza, negli hospice e negli ospedali aziendali e nelle Rsa.

"Apprendo con dolore della scomparsa di Donatella Carmi Bartolozzi. Da Sottosegretario all'Istruzione avevamo creato un percorso e un protocollo tra le scuole toscane e la Fondazione Italiana di Leniterapia per supportare i ragazzi nel percorso della difficile fase successiva alla perdita di un familiare o di un amico." Così il deputato fiorentino di Italia Viva Gabriele Toccafondi.
"Tante sono state le scuole in questi anni che hanno richiesto e ricevuto l'aiuto di File e dei suoi volontari. Anche da vicepresidente della Fondazione Cr Firenze - conclude Toccafondi - ha sempre aiutato il sistema scolastico toscano su progetti, sull’alternanza, sui laboratori."

Redazione Nove da Firenze